sabato 19 marzo 2011

Pane della mezz'ora delle Simili

Da tanto tempo volevo fare questo pane. L'avevo mangiato a casa di una cara amica e mi ero ripromessa di farlo, ma poi me ne sono sempre dimenticata!! Mettendo in ordine la cucina e i libri di ricette, mi sono capitati in mano i libri delle Simili (li ho tutti e tre). Ho pensato che da troppo tempo non facevo una loro ricetta e così ho deciso di fare il pane della mezz'ora. Loro lo chiamano così, raccontando una storia molto romantica (ma vi svelo un segreto...non si fa proprio in mezz'ora...:-)...). Comunque è un pane con una lievitazione particolare e devo dire che è molto buono!!!! Mio genero, quando l'ha assaggiato, mi ha detto:"e une fete di salamp?"(e una fetta di salame?) dato che dall'aspetto e al sapore, sembra il pane che servono nei nostri agriturismi!! Sembra un procedimento lungo ma non lo è; ho fatto molte foto. Ho voluto fotografare ogni passaggio, ma in meno di 5 minuti il pane è pronto!!! L'ho già rifatto e lo farò anche oggi!!! Ho dovuto modificare un pò il modo d'impastare, visto che io lo faccio con l'impastatrice e loro a mano; anche per la differenza del lievito, loro mettono il lievito di birra , io quello secco. Devo precisare però, che adopero un lievito che non serve rivitalizzare, si aggiunge così com'è nella farina!! Tra parentesi e in rosso metto le mie modifiche, sia negli ingredienti che nel procedimento!!!
Ingredienti:
Farina di forza 00 800 gr. (600 farina 0 e 200 manitoba)
Acqua 200
Acqua 3 cucchiai (omessi)
Lievito di birra 36 gr. (10 gr. di lievito secco)
Latte 200 gr.
Burro 30 gr.
Zucchero 2 cucchiai (1 cucchiaio e un cucchiaino da tè di miele d'acacia)
Sale 3 cucchiaini (1cucchiaino)
Procedimento delle Simili fatto a mano:
Sciogliete in una tazza il lievito e lo zucchero con i tre cucchiai di acqua. Intiepidite il latte insieme al burro ed al sale, versate il tutto in una ciotola, unitevi quasi tutta l'acqua, poi un terzo di farina e iniziate a battere, poi aggiungete il lievito sciolto e la restante farina.
Il mio procedimento fatto con l'impastatrice:
Metto nella planetaria, farina, lievito secco, 1 cucchiaio di zucchero e faccio andare, per mescolare gli ingredienti. Aggiungo acqua e latte tiepido dove ho sciolto il burro e il miele, faccio lavorare l'impastatrice ancora per un pò e per ultimo metto il sale.Lascio impastare per 10-15 minuti .
"Ora continuo come fanno le Mitiche."
Deve risultare un impasto morbido. Regolerete la consistenza aggiungendo acqua e farina secondo la necessità. Versatelo sul tavolo e lavoratelo ancora per 5-6 minuti. Dividete a metà e formate due palle, schiacciatele con le mani per ottenere due ovali. Ora prendete un lembo della pasta, tiratelo verso l'esterno e ripiegatelo verso il centro. Continuate così, fino al completamento del giro, come si vede dalle mie foto.
Ora prendete questa palla con le due mani girandola e rincalzandola sotto, diventerà un ovale. Rigiratela, raddoppiate, si formerà così un corto filone. Procedete allo stesso modo con l'altra palla. Questo procedimento viene chiamato dalle Simili, "arrotolare con i pollici", lo stesso procedimento che si usa per il pane pugliese. Disponeteli a falda sotto, su una teglia infarinata (ho messo anche la carta forno) che riporrete in forno freddo. Accendete il forno per un minuto (non importa la temperatura selezionata), poi spegnetelo e lasciate riposare per 30 minuti (ecco la mezz'ora). Passato questo tempo, senza aprire il forno, accendetelo nuovamente a 200° e fate cuocere per 45-50 minuti. Se tende ad assumere un colore eccessivamente rossastro coprite il pane con carta forno o stagnola. Nel mio forno ci sono voluti 35 minuti.... Buono... buono è secondo me, un pane adatto per fare panini imbottiti!!!
Partecipo al contest di Ilovedessert


30 commenti:

  1. bella questa pagnotta è venuta bella soffice.

    RispondiElimina
  2. @Mary, e anche molto buona!!!

    RispondiElimina
  3. Ma che bello questo pane. Amo le soluzioni veloci per risolvere le situazioni d'emergenza, anche se, in verità, credo che questo pane vada benissimo anche in situazioni normali :-).
    Ieri tutto bene, sono rimasta molto soddisfatta, soprattutto del mini corso di degustazione. Buon weekend

    RispondiElimina
  4. bello bello questo pane, mi riprometto sempre di farlo anche io, avendo in casa i libri delle simili..... ;)))

    RispondiElimina
  5. Quella mollica sembra davvero soffice soffice e me lo vedo così bene in versione estiva con pomodoro, mozzarella e un filo d'olio buono. Ho anch'io quel libro ma ancora mi decido a mettere in pratica qualcosa...sbadata che sono! Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  6. Lo conosco bene questo pane cara Solema, io lo faccio spesso quando sono di fretta, quando viene qualcuno all'improvviso...è la mia ancora di salvezza...e so di far sempre bella figura!
    Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  7. Favolosa questa pagnotta.
    Buona domenica Daniela.

    RispondiElimina
  8. davvero ottimo questo pane che hai preparato. Sembra queelo che si prepara nei forni a legna. Squisito. un saluto

    RispondiElimina
  9. .... brava Solema ... da fare anche quando ci si accorge che siamo rimaste senza pane e manca poco all'ora di sedersi a tavola ...
    ...un abbraccio per te da Lignano...

    RispondiElimina
  10. Adoro queste preparazioni, complimenti per la realizzazione di un pane sicuramente profumatissimo e gustosissimo. Ciao.

    RispondiElimina
  11. Un pane squisito, molto invitante!!! Complimenti, un abbraccio

    RispondiElimina
  12. @LadyBoheme,Germana,Daniela,Mirtilla,lerocherhotel grazie...
    @Max, si c'era un profumo buonissimo in casa ...
    @Patrizia,sembra un procedimento lungo, ma si fa in pochi minuti!!
    @Simo,è proprio vero, diventa un'ancora di salvezza...
    @Federica, si lo vedo anch'io molto bene, in versione estiva!!!Ho fatto anche il pandoro delle Simili!!!Vale la pena copiarle, non sbagliano mai!!!
    @Valentina, provalo, merita!!!
    @Sabri, sono contenta, tutto sia andato bene!!!

    RispondiElimina
  13. Complimenti!

    salut desde Compostela!

    lamam

    RispondiElimina
  14. ciao mia cara Solema.... rispondo riguardo al tuo commento sulle friselle ...ho aggiunto nel post la quantità di lievito di birra necessario in assenza di L.M. e grazie di avermi fatto notare la dimenticanza!!
    un bacio grande così e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  15. @Annaferna, grazie mi piacciono veramente e sarei venuta a vedere la risposta!!

    RispondiElimina
  16. E' bellissimo questo pane, sei veramente molto brava!
    Baci baci

    RispondiElimina
  17. Wow...che bel pane!!!!
    Ti "ruberò" la ricetta...
    Un bacio

    RispondiElimina
  18. Buona Primavera nonna Sole, allora io taglierei la pagnotta, la farcirei con una cartata di mortadella al pistacchio, 3 peperoncini sott'aceto, l'avvolgerei in una carta oleata e me ne andrei a camminare in montagna per mangiarmela tutta in cima...un baseto.

    RispondiElimina
  19. ma è belissima,Solema!!!!! rustica e genuina^;^la fetta di salme,ci sta alla grande!!!straordianaria,come sempre!!bacioni


    p.s sai,cara, ho acquistato on line,un libro delle sorellone^;^ "pane e roba dolce",forse questa ricetta,la trovero' anche li'??dovrebbe arrivarmi tra oggi e domani..^;*

    RispondiElimina
  20. E' bello voglio provarlo anch'io grazie per la ricetta, ciao

    RispondiElimina
  21. @Stefania,è un pane non molto alveolato,ma molto leggero:una piuma!!!
    @Elisabetta, lo trovi proprio in quel libro!!
    @Accantoalcamino,avendone 2 possiamo andarci insieme!!!
    @Sonia,Alda e Mariella, grazie!!

    RispondiElimina
  22. Beh anch'io ci avrei messo una bella fetta di salame,con un pane così come non approfittarne!!Sono molto curiosa di provare questo pane..solo il nome è una calamita!!
    Un bacio cara e grazie per le foto,spiegano davvero bene l'esecuzione!!

    RispondiElimina
  23. Una panificatrice da urlo! Ci credo che tuo genero abbia chiesto del salame...certo che anche una fettina di prosciutto di Sauris non ci sarebbe mica stata male ;-)
    Baci Baci

    RispondiElimina
  24. Bellissimo questo pane,sono d'accordo con tuo genero,credo che una fetta di salame ci stia proprio bene.
    Chissa che profumino,adoro il profumo del pane quando cuoce!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  25. che onore avere una tua ricetta per la mia raccolta... ti ringrazio di vero cuore... l'ho appena inserita nella raccolta, scusa il ritardo ma sono stata molto impegnata... GRAZIE ancora ed in bocca al lupo... se ti va aspetto altre ricette... grazie ancora...

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.