venerdì 30 aprile 2010

Spaghetti cacio e pepe



Ho fatto questa ricetta diverse volte, ma la sensazione che non fosse la versione giusta era forte; così ho deciso di fare un giro per il web. Ho trovato questa; non ho seguito la ricetta , ma le recensioni della stessa, fatte da romani veraci, che categoricamente escludono qualsiasi tipo di grasso (nè olio, nè burro, solo l'acqua della pasta). Sembra una ricetta facile, ma in effetti presenta alcune difficoltà. Bisogna stare molto attenti affinché il pecorino non diventi una "mappazza" e, perchè questo non succeda, la cosa importante è preparare una cremina con l'acqua della pasta e il cacio. Il mio procedimento è stato un pò diverso dal momento che non avevo il macinino del pepe funzionante. Ho fatto di necessità virtù, ma nessuno si è lamentato.







Ingredienti x 3 persone:
300 g. di spaghetti grossi*
150 g. di pecorino romano
Pepe nero **
Procedimento:
In una larga padella antiaderente, ho messo un mestolino di acqua della pasta , abbondante pepe in grani (che avevo ridotto in briciole nel mortaio). Ho lasciato sobbollire per qualche minuto e poi ne ho tolto più della metà. In una pentola con abbondante acqua ho fatto cuocere gli spaghetti fino a metà cottura. Intanto in una boule di vetro ho preparato una cremina di pecorino grattugiato, stemperandolo con l'acqua bollente della pasta. A questo punto, ho trasferito gli spaghetti, senza scolarli molto, nella padella dove c'era il pepe e ho continuato la loro cottura, così che rilasciando l'amido, insieme al pecorino sciolto e aggiunto quasi a fine cottura della pasta, forma quella deliziosa cremina.
*I romani, come formato di pasta, consigliano i tonnarelli, ma nella mia zona non è facile trovarli.
** Il pepe andrebbe messo sopra la pasta macinato al momento, ma non si è sentita la differenza, mi hanno detto addirittura che potevo metterne ancora un pò.


28 commenti:

  1. Una ricetta dal profumo particolare, le cose semplici non sempre poi lo sono veramente.
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  2. Diciamo che sembra facile ma è un pò tignosetta da fare.. Io da romana doc.. la faccio comunque usando un pò d'olio d'oliva... Comunque sei stata bravissima!!! Nel mio blog puoi vedere gli "stringozzi cacio e pepe" che sono simili ai tonnarelli solo che fatti senza uovo.. smackk e buon 1° maggio!!!!!

    RispondiElimina
  3. Buonissimi!!!!! Io di solito li cuocio in una padellona e mano a mano aggiungo dell'acqua bollente, vengono molto cremosi!!
    Complimenti per le belle foto :)

    RispondiElimina
  4. Una pasta semplice ma con carattere, buono!

    RispondiElimina
  5. Questa è veramente una pasta che in casa amiamo molto, veloce, e molto saporita. Anzi, me ne hai fatto venire una voglia .... Molto bella la foto

    RispondiElimina
  6. io li adoro!!!un bacione buon w.e.

    RispondiElimina
  7. Semplice, veloce e sempre di gran successo!Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. buonissima!!immagino quel sapore molto particolare che lo contraddistingue!!un caro abbraccio e felice week end

    RispondiElimina
  9. il cacio e pepe l'adoro! quasi quasi una forchettata la darei anch'io :-P
    complimenti e buon w.e. cara.

    RispondiElimina
  10. Semplici, ma gustosissimi li mangio sempre quando sono in trasferta a Roma!Buon fine settimana saluti Manu.

    RispondiElimina
  11. Hai perfettamente ragione Solema, questa ricetta è solo all'apparenza facilissima perchè in realtà basta rompere appena gli equilibri per ritrovarsi con la pasta da una parte e il pecorino ammassato dall'altra (praticamente quello che ho combinato la prima volta). Però, in tutta la sua esenzialità, è buonissima. Buon fine settimana, un bacio

    RispondiElimina
  12. Pensa che questa ricetta mi ha sempre attirato per la sua semplicità!! Grazie per il consiglio di come sciogliere il pecorino!! io avrei fatto una come dici tu...mappazza!!!Tu sei stata bravissima!! Bacioni.

    RispondiElimina
  13. che buoni, quella forchettata enorme mi attira moltissimo!

    RispondiElimina
  14. Troppo buoni, io sono toscana ma li adoro. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  15. Le ricette semplici alla fine sono sempre quelle più compklicate.Ingredienti ottimi e un procedimento accurato,sono importantissimi e tu sei stata bravissima.Un bacio Damiana!

    RispondiElimina
  16. Sembra una ricetta semplice ma per ottenere un risultato perfetto va esguita con cura.....
    cacio ..quello buono e èepe nero macinato al momento..
    Una bella accoppiata!!
    Baci

    RispondiElimina
  17. Li adoro e li faccio spesso a mio figlio. Quando vado a Roma faccio la scorta di "tonnarelli" perchè quel formato di pasta è la morte sua.
    Bravissima nonna Sole.
    Bacioni

    RispondiElimina
  18. Due giorni fa ho mangiato i pici cosi, perciò capisco la tua ricetta buonissima ed eseguita con cura, ciao.

    RispondiElimina
  19. è che le ricette più semplici sono in realtà quelle più difficili perchè siano perfette,complimenti per la tua realizzazione.Buon primo maggio

    RispondiElimina
  20. ci proverò anch'io! - ma non ho capito la cottura del pepe nell'acqua - togli metà del pepe o riduci l'acqua?
    dai, che ho il pecorino appena comparto e voglia di provare!
    ciao, buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  21. grazie per aver partecipato al giveaway!:)
    buona fortuna

    RispondiElimina
  22. Grazie a tutti/e, si sembra una ricetta semplice, ma non lo è veramente!
    @Milù, tu sei toscana e sei abbastanza vicino a Roma, io sono friulana (perciò lontanissima) e non amo il formaggio, ma questi li mangio eccome!!!!
    @Rayna, il pepe lo metto nella padella dove poi salto la pasta e la finisco di cuocere con il pecorino!!!

    RispondiElimina
  23. Ciao Solema!
    Devo convenire con te che nonostante sembri semplice questo piatto ha bisogno di alcune particolari attenzioni!!!
    E come tutte le cose semplici, delizia il palato!!!
    Ma ....complimenti per la foto da gran gourmet!!!!
    bacibaci

    RispondiElimina
  24. Mamma mia quanto so' boni!! Io li adoro!!

    RispondiElimina
  25. i classici, con pochi ingredienti, semplici e famosi son spesso i più complicati... ed in effetti mi sa che qui tu hai dato prova di una stupenda cacio e pepe con i contro fiocchi!!!
    baciiii

    RispondiElimina
  26. ciao! squisiti questi spaghetti!

    ti rispondo qui:

    a me i fiocchi si sono amalgamati bene...hai impastato a mano?
    spero venga bene..fammi sapere.

    un abbraccio!

    RispondiElimina
  27. che buoni! adoro questo piatto :) brava! e grazie per le dritte ;)

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.