giovedì 7 aprile 2011

Una ricetta non proprio della mia regione....

.... La Pastiera


...E' un dolce che comunque faccio quasi ogni anno. Solitamente lo preparo il giovedì Santo, ma quest'anno, volendo aderire alla fantastica idea di Ornella , Tamara e Anna, l'ho fatta prima; penso che ai colleghi di mio figlio non sia dispiaciuto....:D L'idea era quella di riprodurre una ricetta, virtualmente a più mani (ognuno a casa sua naturalmente). Stessa ricetta ma con rifacimento personale. Si posta insieme il 6 di ogni mese. Non è un contest, ma un divertirsi insieme (parole di Ornella). Mi perdonino i napoletani se la mia pastiera non corrisponde all'originale, ma cosa si può pretendere da una friulana? Passo alla ricetta....

 
Ingredienti x una tortiera di 32 cm.
Per la pasta frolla:
Farina 00 400 gr.
Zucchero vanigliato 200 gr
Burro 200 gr
Lievito per dolci 2 cucchiaini
Uova 1 intero e due tuorli
Il procedimento per la frolla lo trovate Qui
Per la crema di grano:
Grano precotto 400 gr.
La buccia di un'arancia biologica
Latte 300 gr.
Burro 30 gr.
Procedimento:
Scolate il grano dall'acqua di conservazione, fate bollire a fuoco moderato con il latte, il burro e la buccia d'arancia. Quando tutto il liquido è consumato e si è formata una crema, spegnete e fate riposare.
Per la crema pasticcera:
Latte 500 gr.
Zucchero 100 gr.
Uova 2 tuorli e 1 intero
Maizena o farina 00 40gr.
Procedimento:
Premetto che io la preparo in microonde. In una boule di vetro (o altro materiale che possa andare in micro), montate le uova con lo zucchero, setacciate un pò alla volta la farina (sempre mescolando) e alla fine, poco per volta, il latte; attenzione a non fare grumi, all'inizio il latte dev'essere stemperato bene. A questo punto la metto nel micro a media potenza per 2 minuti; tolgo il recipiente, mescolo per benino, lo rimetto in micro ancora per 2 minuti e continuo questa operazione finchè la crema è densa al punto giusto.
Per la crema di ricotta:
Ricotta 500 gr.
Zucchero 250 gr
Cedro candito 70 gr.
Arancia candita 50 gr.
Albumi 2
Procedimento:
Mescolate la ricotta setacciata con lo zucchero, aggiungete i canditi, il grano, la crema pasticcera e gli albumi montati a neve ferma.
Assemblaggio:

(Questo è il mio metodo per foderare una tortiera)
Stendete due terzi della pasta frolla e foderate una tortiera di 32 cm o due più piccole (ci vorrebbero i ruoti campani). Aggiungete il ripieno di ricotta e, con il resto della pasta, preparate delle strisce che metterete sopra il composto. Infornate a 180° per circa 1 ora. Il mio forno ha la funzione "pasticceria", perciò ventilato. L'ho tenuta a 160° per 1 ora, poi l'ho lasciata dentro con il forno spento...e...gnam gnam gnam!!!...;-
Vi aspetto tutti per un tè alla ciliegia....:-)
Quanti modi di fare e rifare, arrivederci al 6 maggio


40 commenti:

  1. Buona ...cosa mi fai vedere , quanto mi piace !

    RispondiElimina
  2. l'ho provata una sola volta nella vita fatta da un napoletanto ed era una delizia meravigliosa, la tua ricetta mi sembra perfetta vuoi vedere che a Pasqua anche una Lecchese la fà? baciii

    RispondiElimina
  3. mi sono dimenticata, il ricamo è opera tua?????? come mi piace ricamare alla maniera classica, ho fattuo pure un corso tanti anni fà... e ogni tanto continuo la mia colonnina di punti a giorno.... bello! e bravissima!

    RispondiElimina
  4. la pastiera è una vera meraviglia brava

    RispondiElimina
  5. Non sarà della tua regione ma ti è venuta splendidamente bene e sono sicura che non ha niente da invidiare alla pastiera di una napoletana :) Un bacione, buona giornta

    RispondiElimina
  6. Questa friuliana ha le manine d'oro e questa pastiera ne è l'esempio.A me sembra eseguita perfettamente!!
    Un bacio cara e buona giornata!!

    RispondiElimina
  7. @Cara Ely, si il ricamo è mio, l'avevo anche scritto, ma poi l'ho cancellato perchè mi vergognavo.
    @Mary, Federica,Damiana,Su le maniche, grazie un abbraccio e buona giornata a voi!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Solema, allora aspetto quella del "giovedì Santo" per l'assaggio..con il the allaciliegia :-)
    Buona giornata, ci sentiamo pomeriggio?

    RispondiElimina
  9. @Libera, si ci sentiamo!!! Un bacio!!

    RispondiElimina
  10. Io non so come sia l'originale napoletana..ma la tua mi sembra decisamente perfetta e buonissima..provero' anche io a farla :))
    baci...

    RispondiElimina
  11. Ho assaggiato solo una volta la pastiera ed è stato amore al primo morso.
    Ho sempre pensato che fosse un dolce difficile, ma dalle tue spiegazioni direi che si può fare.
    Ti è riuscita benissimo :p

    RispondiElimina
  12. Cara Solema, grazie di cuore è bellissima! Voglio provare anch'io a rifarla con la crema pasticcera! Mi prendo la foto ed il link, un abbraccio, buona giornata!

    RispondiElimina
  13. Te' alla ciliegia + pastiera? Mi precipitoooooo...
    Tienimi il posto che arrivo con già il tovagliolo legato attorno al collo!

    RispondiElimina
  14. Ciao Solema, sono Anna, piacere.
    Anch'io sono nel gruppo di Tamara ed Ornella, siamo partite in tre e mi fa piacere averti con noi.
    E' molto bella la tua versione.
    Permetti che prenda una foto della tua pastiera per pubblicarla nel mio blog, vero?
    Grazie per aver partecipato.

    RispondiElimina
  15. Non sarà veneta la pastiera ma avendo il papà che si chiama Ciro la considero di diritto per metà ne mio dna! Ottima ricetta e un caro saluto.

    RispondiElimina
  16. Realmente deliciosa, que buena tiene que estar.

    Saludos

    RispondiElimina
  17. Ne ho sfornata una mignon anche io stamattina... Cmq i partenopei ti perdoneranno è ugualmente una squisitezza, invidiabile, ciao.

    RispondiElimina
  18. Solema ciao, sono molto contenta di averti con noi in questa bellissima avventura, un caro abbraccio e alla prossima ricetta....

    RispondiElimina
  19. Ciao Sole!!! Non sarà della tua regione, ma hai interpretato questa pastiera alla grande!!!! :)

    RispondiElimina
  20. oggi è tutto un tripudio di pastiere che spettacolo e poi da napoletana l'apprezzo da morire e la tua è favolosa!!!tesò per uno stampo da 26 come posso regolarmi con le dosi?Mi dai qualche dritta??
    Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  21. @Mary,Ely, Josè,Max, Valentina grazie!!!
    @Ornella , Anna, Tamara, grazie a voi, è stato un piacere!!!
    @Anna, aggiungo subito il tuo link sul post!!!
    @ Elenuccia, ti aspetto, il tovagliolo lo metto io!!!
    @Anna Maria (qb)Ti spetta di diritto, visto che tuo padre si chiama Ciro!
    @Imma, faccio fare le proporzioni da mio marito e poi vengo da te a dirtele!!

    RispondiElimina
  22. Ciao e grazie per questa ricetta. La pastiera l'ho sempre mangiata, ma mai cucinata..Proverò e ti saprò dire.. Sul mio blog ti ho lasciato un premio.. So che lo hai già ricevuto, ma non potevo non inserirti nella mia lista di blog favoriti. Buona continuazione di giornata. Cristina
    Ps. I tovagliolini sono deliziosi!!

    RispondiElimina
  23. La mia versione è diversa.

    RispondiElimina
  24. Davvero stupenda!! Sei sempre bravissima cara! Un bacione.

    RispondiElimina
  25. beh Solema, a me sembra abbastanza simile, sarà che non sono amante e quindi non la conosco molto bene come ingredienti, sei stata comunque bravissima.

    RispondiElimina
  26. a me non piace, ma che bella che è!
    baci

    RispondiElimina
  27. @Eleonora, Valerio, nemmeno a me piace tanto, l'ha portata mio figlio sul lavoro alle13 e alle 14 era già finita.
    @Manuela, grazie!
    @Tillli, l'hai postata sul blog?

    RispondiElimina
  28. Deliziosa e invitantissima!!! Complimenti, cara, un bacione

    RispondiElimina
  29. La amo alla follia e la tua è perfetta :D

    RispondiElimina
  30. Ciao cara, è stato un piacere conoscere te e il tuo bellissimo blog pieno di ricette invitanti come questa bella pastiera!!! Ti seguirò anche io...un bacio!!!

    RispondiElimina
  31. oh..Solema,mi hai letto nel pensiero..ieri ho smanettato parecchio,per trovar in rete un sito napoletano,con la riceta giusta della pstiera.poi,ho lasciato stare...non l'ho mai fatta...la tua è venuta molto bene,complimenti carissima;0))te ne rubo una fettina,per colazione,ma al the..preferisco il caffe'..perdonami..eheheh bacioni cara e felice giornata!!!

    RispondiElimina
  32. ciao, mi piace il tuo blog... sono la tua 400esima follower
    a presto... passa quando vuoi

    RispondiElimina
  33. A ME PIACE MOLTO,DI SOLITO LA FACCIO ANCH'IO...TI E' VENUTA BENISSIMO!!!!!!!BUONA SERATA....

    RispondiElimina
  34. Io sono la 401 esima...ho vinto qualche cosa? :-D

    RispondiElimina
  35. Eh..la pastiera ha sempre il suo fascino in ogni momento e ovunque!!E tu l'hai fatta egregiamente:::complimenti!!ahh...dimenticavo...cosa sono gli "sclupit"?Buon week-end!!Maria

    RispondiElimina
  36. Bè devo dire che te la sei cavata proprio bene,complimenti e buon w.e.!

    RispondiElimina
  37. La conosciamo bene, e la tua non ha niente da invidiare a quella napoletana, complimenti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  38. Ciao Solema, oggi andiamo 2 giorni in Austria (terme)..ne avevo bisogno, mandami sms con indirizzo, ci sentiamo lunedì, buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  39. Buonissima!
    Anche io voglio provare a farla da tempo.. rubo anche la tua di ricettina!
    baci buon we!

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.