venerdì 4 giugno 2010

Poutpourrì di asparagi

Questi sono gli asparagi bianchi di Tavagnacco, il mio comune di residenza da 38 anni. Sono rimasta qui per amore (ma questa è un'altra storia!!!)
Torniamo agli asparagi. Con questi, il cuoco di Cormons, Paolo Zoppolatti, ha vinto la gara dell'uovo d'oro "alla prova del cuoco". Sono asparagi con un retrogusto leggermente amarognolo, ma questa è proprio la caratteristica che li fa apprezzare nel mondo! Con questi faccio un "sacco" di ricette: dalla frittata alla crema o vellutata (non riesco a capire la differenza tra una e l'altra). Veniamo alle ricette.
Semplicemente lessati con la "mimosa" di uova sode. Prima di lessarli vanno puliti, partendo dal fondo, togliendo un piccolo pezzo e poi pelati, adoperando un coltellino affilato o un pelapatate. Si lessano al vapore o nella apposita asparagera, partendo dall'acqua fredda, lasciando fuori le punte dall'acqua. In circa 15 minuti da quando prende il bollore sono cotti. A parte si preparano le uova sode e si riducono a mimosa con lo schiacciapatate.
Un risotto molto semplice e da "riciclo". Quando lesso gli asparagi, tengo un pezzo di gambo, lo riduco a tocchetti e preparo un risotto.
Ingredienti per 4 persone:
360 gr. di riso carnaroli
Asparagi ( la quantità varia a seconda della disponibilità del momento, poco più poco meno non fa una grande differenza)
1 cipollina
Olio evo 1 cucchiaio
Acqua rimanente dalla lessatura degli asparagi o brodo vegetale
Formaggio per la mantecatura*
Vino bianco secco 1 bicchiere (facoltativo)**
Sale***
Procedimento:
In una pentola, dove poi farete il risotto, fate cuocere al dente con un pochino dell'acqua di lessatura o con brodo vegetale, i tocchetti degli asparagi. Quando sono quasi cotti trasferiteli in una ciotola e nella pentola brasate la cipolla tagliata sottilmente con l'olio e acqua o brodo, aggiungete il riso, fatelo tostare e aggiungete. Quando il vino è sfumato aggiungete il brodo gradatamente, se avete lessato gli asparagi, preparate un brodo con l'acqua degli stessi. A cottura uiltimata, mantecate con il formaggio e, se piace, con una noce di burro.
*Si può mantecare con un formaggio grattugiato, tipo grana o parmigiano oppure con un formaggio fresco (io ho adoperato il montasio fresco, tagliato a quadrettini).
** Qui non ho usato il vino per non dare acidità al piatto .
*** Ormai si sa che non adopero il sale ma un granulare vegetale bio per brodo.
Qui invece ho fatto delle uova strapazzate con il guanciale di Sauris. In una padella antiaderente, senza condimento, faccio rosolare il guanciale, già affettato sottilmente e tagliato ulteriormente a piccoli pezzettini. Aggiungo le uova leggermente sbattute e porto a cottura.
E dulcis in fundo, la crema o vellutata di asparagi, anche questa fatta con il riciclo dei gambi e dell'acqua di cottura.
Ingredienti x8 persone:
700 gr. di asparagi
300 gr di patate
100 gr di cipolla
Brodo o acqua di lessatura degli asparagi
Sale
Procedimento:
In una pentola mettete le verdure tagliate a piccoli pezzi, coprite con l'acqua (gli ingredienti devono essere appena coperti di liquido) e portate a cottura_ se serve aggiungete ancora acqua. Consiglio la pentola a pressione affinchè non sia necessario aggiungere liquido e la cottura si velocizza. Passate tutto nel mixer (preferibilmente a immersione), se dovesse essere densa aggiungete acqua. A questo punto, io aggiungo uno yogurt bianco o panna fresca. Questa volta avevo del latticello e ne ho messo 125 gr. Servite con crostini di pane.


28 commenti:

  1. fantastico adoro queste creme.sempre fantastiche le tue descrizioni

    RispondiElimina
  2. L'è dura scegliere fra le tre? Ma si deve proprio?
    Gli asparagi bianchi non li ho mai assaggiati (a dire il vero nemmeno mai visti in giro da questa parti) ma ho l'impressione che abbiano un gusto delicato. Un bacio cara, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Que buena esta crema de espárragos blancos! yo hace unos dias hice una con espárragos verdes sivestres!tipo vichissoise.Esta tuya madre mia!!!es exquisita.
    Un besito guapa,Catalina

    RispondiElimina
  4. si, infatti,dura scegliere, una ricetta meglio dell'altra!!!
    buonissime!

    RispondiElimina
  5. la mia zona è ricca di coltivazioni di asparagi...e questa ricetta si aggiunge alle mie preferite!!complimenti!!!

    RispondiElimina
  6. Asparagi bianchi!!!!!Sono buonissimi...e io segno tutto!Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. che infilata di ricettine gustose!
    dato che la scelta non è obbligatoria, le prendo in blocco !!!

    RispondiElimina
  8. Sei un mito!! Simpatica, bella, affidabile e...dulcis in fundo: una cuoca straordinaria!!

    RispondiElimina
  9. Wowww che belle ricette!!! ma sai che non sapevo nemmeno esistessero gli asparagi bianchi??? quante cose non so!! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  10. Davvero fantastiche queste ricette!!Tre idee per cucinare gli asparagi davvero strepitose!! Sei bravissima!! Bacioni.

    RispondiElimina
  11. Ciao!Noi siamo nate poco lontano da Bassano dove si coltivano meravigliosi asparagi bianchi. Sono una bontà...tu ci hai regalato adirittura tre stupende ricette! Mi è piaciuto molto il consiglio di tenere il pezzo in fondo per il risotto! Non mi era mai passato per la testa! A presto Ornella e Orié

    RispondiElimina
  12. Questi asparagi sono fantastici in cucina ! ciao e grazie delle belle ricette

    RispondiElimina
  13. Che ricettine deliziose e molto invitanti!!! Complimenti tesoro, un bacio e felice giornata ^____^

    RispondiElimina
  14. Ma daiiiiiii gli asparagi di zoppolatti!
    mi piaceva perchè proponeva sempre ingredienti del suo luogo!!!
    ottima sta vellutata, delicata con gusto!
    baci cara!

    RispondiElimina
  15. Grazie ragazze!!
    @Libera, mi fai arrossire!!!già ho il problema della couperose, se ti metti anche tu!
    @Terry,Zoppolatti, piace anche a me, sarà campanilismo!
    @Ornella,gli asparagi di Bassano, sono più delicato e hanno l'I.G.P(mi sembra), quelli di Tavagnacco, non sono riusciti ad ottenere la D.O.P.comunque a me piacciono, sia i vostri, dolci, sia i nostri appunto con un retrogusto amarognolo!

    RispondiElimina
  16. Ciao ma che bello il tuo blog...lo metto nei miei preferiti...se vuoi puoi passare anche tu a trovarmi, mi fa piacerissimo!

    RispondiElimina
  17. per amore,Solema..solo per amore..si fa tutto :D
    bellissimi gli asparagi bianchi!!!!e questo poutpurri' è spettacolare e golosissimo!!bravissima :) smack

    RispondiElimina
  18. Non ho mai avuto la fortuna di assaggiare questo tipo di asparagi,non li ho neppure mai visti nei negozi della mia zona...è un asparago di grande qualità come gli altri ingredienti che hai scelto,tra cui spicca il guanciale di sauri.delicatissime e con note particolari proprie di questi prodotti doc,sono le preparazione che ci hai mostrato.Complimenti,è molto importante valorizzare i prodotti locali!buona serata

    RispondiElimina
  19. Questa ricette sono una meglio dell'altra!!!E questi asparagi mi hanno davvero incuriosita (mai assaggiati, ma mooolto presto lo farò!!!)!!!Complimenti!

    RispondiElimina
  20. Sì, quelli di Bassano hanno l'I.G.P da tanti anni e dal 2007 anche la D.O.P. Non ho mai assaggiato quelli di Tavagnacco ma sicuramente saranno buonissimi dato che a me piacciono tutte le qualità!! Anche quelli amarissimi di bosco! Ciao un caro saluto e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  21. Mai assaggiati bianchi! M'hai messo na curiosità...
    Che belle le immagini, quella vellutata sembra un dipinto astratto...
    baci

    RispondiElimina
  22. Ricette strepitose e tutte da copiare.
    Baci baci

    RispondiElimina
  23. che buoniiii! solitamente compro gli asparagi verdi... proverò anche quelli bianchi! bacii

    RispondiElimina
  24. mi andrebbe proprio per pranzo oggi!!!

    RispondiElimina
  25. Ma che meraviglia!!!! Gli asparagi bianchi che raffinatezza...Un abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
  26. Io li ho mangiati bianchi e sono buonissimi!!!!!Bacioni!!

    RispondiElimina
  27. Proprio oggi parlavo con mia cognata di questi asparagi che da noi non si trovano tanto facilmente e nelal speranza di reprirli, prendo nota delle tue ricette :)
    La foto è spettacolare :)

    RispondiElimina
  28. io ora qui non li trovo più ma questa frittata è davvero deliziosa!!!

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.