giovedì 15 marzo 2018

Crostata con confettura di ciliegie e ricotta


Anche questa ricetta la trovate Qui
L'idea di questa crostata per "Piatto D" m'è venuta davanti ad una bancarella di formaggi. Di sabato, nella mia città, in un meraviglioso parco, viene allestito un mercatino di produttori a chilometro zero. Si trovano verdure, frutta, formaggi e carni. Insomma tutto, dal produttore al consumatore. Mi fermo davanti alla bancarella dei formaggi, vedo questa ricotta di pecora freschissima e subito ho avuto le idee ben chiare su come utilizzarla.

Ingredienti per una stampo da 26 cm
Per la frolla:
Farina debole per crostate 300 g
Burro 150 g
Zucchero a velo 125 g
Un uovo intero (55 g) e un tuorlo (20 g) biologici
Un piccolo cucchjaino di bicarbonato  
Per la farcia:
Ricotta di pecora ( anche vaccina va bene)300 g
Confettura di ciliegie 200 g
Due cucchiai di grappa o succo d'arancia
Gocce di cioccolato 30 g 
Per la crema:
Latte 125 g
Panna 125 g
Un uovo biologico (60 g)
Zucchero semolato (anche a velo) 50 g
Maizena 25 g
  
Procedimento per la frolla: 
Fate una crema con burro e zucchero; aggiungete l'uovo, il tuorlo e tre cucchiai di farina. Lavorate e fate inglobare il resto della farina mescolata al bicarbonato. Mettete l'impasto tra due fogli di carta forno e aiutandovi con il mattarello appiattitelo e ponete in frigo almeno per un'ora.
Procedimento per la crema pasticcera: 
Sbattete l'uovo con lo zucchero (senza montare); aggiungete l'amido di mais; fate una pappetta e a filo unite il latte e la panna. Potete cuocere in modo tradizionale o fare come me nel microonde. Ponete in microonde per due minuti; togliete la ciotola e mescolate; rimettete per altri 2 minuti. Fate questa operazione fino a densità voluta. Lasciate raffreddare la crema; unite la ricotta mescolando bene. Aggiungete anche le gocce di cioccolato. 
Togliete la frolla dal frigo e stendete due terzi ad uno spessore di circa 5 millimetri su una tortiera di 26 centimetri; imburrata e rivestita il fondo con carta forno e infarinate solo le pareti.. Dell'impasto rimasto fatene una palla e mettetela in congelatore per circa 30 minuti. Stendete la confettura ( che avrete diluito con la grappa o con il succo) sul fondo, sopra mettete la crema di ricotta. Togliete la frolla rimasta dal congelatore e grattugiatela sopra la crema con una grattugia a fori larghi. Mettete la tortiera in frigo per 30 minuti(non coperta). Riscaldate il forno a 180° e ponete la tortiera per 25 minuti. Spegnete e lasciatela dentro per circa 15 minuti. Il tempo di cottura può variare da forno a forno. Lasciate raffreddare e cospargete di zucchero a velo



3 commenti:

  1. mamma che roba, ecco il dolce che cercavo per Pasqua!
    ricotta e uova, e la crosticina morbida e frabile in superficie chiude il tutto, già stapata. Un saluto goloso, il cat

    RispondiElimina
  2. fatta per il compleanno di mia mamma, superlativa! peccato non trovare le visciole da noi, sostituite con le amarene sciroppate, un po' dolcine.
    Un saluto goloso, il cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, la mia era confettura (marmellata) di ciliegie non molto dolce.

      Elimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.