domenica 14 maggio 2017

Tranci di pesce alla romagnola... Per quanti modi di fare e rifare



 http://quantimodidifareerifare.blogspot.it/
Sul filo di lana, ma anche stavolta, ce l'ho fatta. Non potevo esimermi dal  partecipare perché questa ricetta mi incuriosiva molto. In casa facciamo uso piuttosto spesso del pesce in generale. Anche il pesce, come la frutta e la verdura è stagionale. In maggio la cernia è nel suo periodo migliore e per questo, per fare la ricetta della cuochina. di Anna e di Ornella ho deciso di scegliere questo pesce. La cernia ha carni compatte e inoltre sono molto digeribili. Essendo anche ricca di omega-3 è indicata per proteggere il sistema cardiocircolatorio oltre ad essere ricca di fosforo e di calcio.


Ingredienti per 3 persone:
Filetti di cernia 450 g
Semola rimacinata q.b
Tuorli sodi 2
Pane grattugiato finemente 2 cucchiai
Succo di un limone piccolo
Sale e pepe q.b
Olio extravergine d'oliva 4 cucchiai

Procedimento:
Passate i filetti di cernia nella semola ; fateli solo dorare  da ambo i lati in una padella antiaderente con  3 cucchiai d'olio. Toglieteli e  sistemateli in una teglia coperta di carta forno. Nel frattempo avrete frullato i tuorli sodi con il pane grattugiato. Unite anche il prezzemolo, salate e pepate. Coprite con il preparato e irrorateli con un filo d'olio. Mettete in forno preriscaldato a 200° fino a che saranno dorati. Spruzzateli con limone.









7 commenti:

  1. Buongiorno carissima Solema!
    Dalle temperature e dal tempo non molto soleggiato non si direbbe che siamo a maggio, mese dei fiori. E, dato che oggi è anche la festa della mamma noi i fiori ce li siamo creati in cucina, preparando una meravigliosa ricetta dai colori floreali da donare alle mamme: i Tranci di Pesce alla Romagnola. Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano per la tua eccellente versione!!

    Il prossimo appuntamento con l’allegra cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà l'11 giugno con la ricetta regionale degli Gnochi con la fioreta
    Ti aspettiamo!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivederci al prossimo sempre gustoso appuntamento.

      Elimina
  2. Ciao Solema ottima versione anche la tua, io adoro la cernia. Buona settimana e alla prossima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona settimana anche a te e alla prossima.

      Elimina
  3. bella versione con la semola,che forse rende più rustica la panatura... o mi sbaglio?
    In ogni caso questa ricetta incuriosiva anche me ed ha superato la prova alla grande! bella questa proposta della Cuochina! un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uso sempre la semola perché rimane attaccata al pesce o alla carne senza sporcare l'olio. Come rusticità in bocca è come la farina.

      Elimina
  4. ciao Solema...
    che bontà.....da provare la tua versione.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.