giovedì 27 novembre 2014

Torta di mele con "Streussel"




Tra le tante cose fatte ad un corso di pasticceria c'era anche questa buonissima torta. Devo ammettere che nel replicarla ho apportato delle modifiche, degli accorgimenti per "semplificarmi la vita". Vi assicuro che chi l'ha mangiata non si è accorto delle differenze (ammesso che le conoscesse). Cerco di definire la parola "streussel": una parola tedesca con "infiltrazioni" inglesi e che significa "spolverizzare grosse briciole". Dicevo che ho voluto semplificarmi la vita, in quanto l'originale aveva due impasti: una frolla sotto e le briciole con le mandorle. Io ho fatto un unico impasto che poi ho diviso in tre parti (due terzi per il guscio e il resto per le briciole).



Ingredienti per una tortiera di 26-28 cm.:
Farina 0 debole 300 g.
Farina di mandorle ( io mandorle tritate finemente) 100 g.
Zucchero a velo 200 g.
Burro 200 g.
Uovo intero 1
Tuorlo intero 1
La buccia di mezzo limone non trattato
Lievito per dolci 4 g.
Per il ripieno:
Mele pulite a cubetti 650 g.
Zucchero di canna 40 g.
Rum 10 g.
Amaretti sbriciolati grossolanamente 6
Mandorle tritate 20 g.
Uvetta sultanina 80 g.
Burro 30 g.
La scorza di mezzo limone non trattato
Cannella un cucchiaino

Procedimento:
Preparate l'impasto come una semplice frolla, setacciando insieme la farina e il lievito; aggiungete le mandorle (le ho tritate finemente essendo sprovvista della farina), fate il solito cratere e aggiungete le uova, il burro e lo zucchero a velo. Impastate e alla fine dividete l'impasto in tre. Con due terzi foderate uno stampo che avrete imburrato, coperto il fondo con un cerchio di carta da forno e i bordi anche infarinati; sigillate con la pellicola e mettete in frigo. Il pezzo rimasto avvolgetelo nella pellicola e mettete in congelatore. Preparate il ripieno: in una padella dal fondo spesso fate fondere il burro con lo zucchero. Aggiungete le mele e fatele asciugare. Versate il rum e, se avete coraggio, con molta attenzione, flambate (io l'ho fatto). Fate raffreddare. Togliete lo stampo dal frigo e coprite il fondo con gli amaretti e le mandorle. Versate le mele e in un setaccio a larghe maglie passate la pasta e create le briciole, direttamente sopra al ripieno. Rimettete in frigo finché il forno sarà pronto. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 35 minuti.Quando il dolce è raffreddato polverizzate di zucchero a velo.

P.S. Essendo sprovvista del setaccio ho usato una grattugia dai fori grossi che vedete nella foto.





10 commenti:

  1. Gosto desse interior tão bom e com ingredientes deliciosos.
    A combinação das maçãs com a amêndoa é tão boa.


    beijinhos

    RispondiElimina
  2. Nn conosco l originale, ma direi che questa tua versione é molto golosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono diverse versioni, questa è una crostata ma, potrebbe benissimo un lievitato!!!

      Elimina
  3. Ah eccola! Che ne dici, facciamo uno scambio di torte? Se riesco preparo questa tua versione per il weekend. Ha un aspetto delizioso :)))))

    RispondiElimina
  4. modifiche o meno io la trovo divinaaa :-P
    che darei per assaggiarla :-P
    un abbraccio e felice we

    RispondiElimina
  5. Che buona..sempre bravissima:-)...un bacione...Annamaria

    RispondiElimina
  6. Ciao, sono chycca, mi piace molto questa ricetta e sicuramente la proverò, il tuo blog è molto carino, io sono alla prima esperienza di blogger e devo prendere un pò la mano, comunque ti ho inserito nell'elenco del mio blog personale, ti vorrei chiedere se puoi farlo anche per me in modo da poter avere qualche lettore in più sul mio blo visto che sono all' inizio,
    Grazie se mi puoi aiutare

    RispondiElimina
  7. Che meravigliosa bontà!!!
    Adoro i dolci con le mele quindi complimenti!!
    Un caro saluto e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  8. complimneti,bellissima,e golosissima,buone feste

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.