domenica 13 maggio 2018

Tiella di riso, patate e... Per Quanti modi di fare e rifare



Ero indecisa se partecipare o meno alla consueta condivisione della ricetta ideata dalla cuochina, Anna e Ornella. Le motivazioni delle mie perplessità sono in realtà molteplici; non starò qui ad elencarle tutte per non tediarvi, ma una è stata determinante: avere figli e nuora vegetariani. Mi ricordo poi di una tiella vegetariana fatta alla fine stagione delle verdure estive. Amo la stagionalità dei prodotti e con l'avvicinarsi dell'estate ho pensato che fosse il caso di rispolverarla. Una ricetta vegetariana si, ma che nulla ha da invidiare alla classica tiella pugliese con le cozze.

Pochi dubbi: sono stati i Borboni ad insegnare il piacere di questo piatto ai cittadini del capoluogo pugliese, con diverse varianti a seconda dei gusti.
Spagna e Italia unite dal riso
Un nome e un profumo inconfondibile.
Anche la tiella, proprio come la paella, deve il suo nome al tegame in cui viene fatta cuocere (in dialetto barese “tied”, letteralmente “teglia”). Tegame che secondo la tradizione dev'essere di terracotta, alto e di forma circolare. Quando il forno in casa era un lusso, non c’era domenica mattina senza padri di famiglia in giro per Bari con teglie allestite a casa e cucinate in piccole botteghe col forno a legna, dedite proprio a questo romantico lavoro: regalarsi un pranzo di riposo con il piatto locale per eccellenza era una grandissima soddisfazione. Meno male che i regnanti dei Borboni hanno voluto regalare questo lusso ai propri sudditi, attenti nel tramandarlo di generazione in generazione.



Ecco la ricetta della mia tiella per 6 persone:

Riso carnaroli 300 g
Pomodori cuor di bue maturi 500 g
Peperone 1*
Patate pulite 300 g
Zucchine 300 g
Cipolle rosse 200 g
Capperi sottolio un cucchiaio
Pecorino semi stagionato 100 g
Timo, origano e basilico q.b
Brodo vegetale (fatto con carota cipolla e sedano) q.b
Olio extravergine d'oliva q.b
Sale e pepe q.b

Procedimento:


Le foto delle zucchine e pomodori vanno invertite: prima i pomodori e poi le zucchine

Tagliate le patate e le zucchine a fettine sottili; affettate le cipolle a velo.Tagliate i pomodori a fette più grosse; metteteli in una ciotola e conditeli con i capperi e le erbe aromatiche. Ungete una teglia preferibilmente di coccio e iniziate con le fettine di cipolla, le patate, i pomodori e metà riso, salate e pepate. Continuate mettendo il pecorino grattugiato, le zucchine, ancora patate, il resto del riso e coprite con le fette di pomodoro. Spolverizzate con pane e formaggio grattugiati. Versate Il brodo vegetale che avrete preparato con cipolla, sedano e carota, lungo il bordo della pentola fino ad arrivare quasi in superficie senza bagnarla. Irrorate con olio extravergine d'oliva e ponete uin forno preriscaldato a 200 ° per circa 60 minuti. Se la superficie si colora troppo, mettete un foglio di alluminio.


* Dopo esser stato pulito, pelato e tagliato a piccoli pezzi. Aggiunto a piacere. Nella versione pubblicata non è presente.



Le notizie sono tratte da La Cucina Italiana


6 commenti:

  1. Buongiorno carissima Solema!
    Nonostante siamo in piena primavera, ancora non si riesce a capire quando si stabilizzerà questo tempo, ma siamo fiduciosi!

    Comunque, in qualsiasi condizione atmosferica, per noi è sempre bello ritrovarci per realizzare tutti insieme, in allegra compagnia, i meravigliosi menù della Cuochina! Il menù 2018 è ricco di tanti primi della cucina italiana ricco di bellissime ricette.

    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano per essere stata dei nostri oggi e per la tua golosissima versione vegetariana della Tiella di riso, patate e cozze.

    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà il 10 giugno, ci ritroveremo in Sicilia per preparare la Pasta a la Norma .

    Ti aspettiamo!
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Grazie a voi. Non mancherò al prossimo appuntamento... essere con voi è un piacere.

    RispondiElimina
  3. Una bellissima e gustosissima tiella, tutta da assaporare !

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia! grazie a quanti modi di fare e rifare vedo un sacco di versioni di tiella, è un piatto che adoro e questa tua versione è davvero golosissima!

    RispondiElimina
  5. ciao Solema,
    BRAVISSIMA .....per fortuna hai partecipato così noi potremo copiare
    la tua versione splendidamente riuscita.
    Le foto e l'allestimento, Solema, sono sempre un gran piacere!!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  6. Una versione vegetariana assolutamente da provare!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.