lunedì 17 ottobre 2011

Quanti modi di fare e rifare....in ritardo e WBD



Di pane si tratta, anche questi Kouloria sono fatti con acqua, farina e lievito e vengono dalla Grecia, paese messo in ginocchio tanto quanto il nostro, con questo post partecipo al World bread day, linkate sulla foto per saperne di più...
Io, al contrario di Libera, sono di poche parole ed in questo periodo ancora meno, molti, troppi impegni mi portano via molto tempo, troppo ed anche scrivere due righe mi diventa problematico, quindi anche oggi sarò breve e mi farò "aiutare" dalla mia socia in Kouloria. "Quanto "rompi", ecco la risposta di Libera ai miei continui: "spicciati che sennò fanno la crosticina e non lievitano più"..."Col pane non si scherza", "bisogna rispettare i tempi"..ecc. ecc. e lei, "porella", che doveva fare le fotine per il post era davvero in difficoltà. Purtroppo non ho potuto assaggiare tutte queste prelibatezze perchè ho dimenticato a casa le collane per il set fotografico e lei ne ha aproffittato per papparsi tutto assieme a ello.
Eravamo d'accordo di trovarci a casa sua verso le 11 con l'impasto bell'e pronto, io ho portato i miei ingredienti per i ripieni, lei aveva preparato i suoi ma abbiamo dovuto scegliere perchè con quella dose ne sono usciti 7 più il nodo d'amore (vuoto).Per ingredienti e procedimento originali vedere da Ornella
P.S. anche queste foto sono state cancellate. Mi spiace!
Ingredienti per l'impasto:
250 gr di farina0
100 gr di semola rimacinata di grano duro
15 g. lievito di birra
200 gr di latte parzialmente scremato o acqua
2 cucchiaini di malto d'orzo
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio di sesamo.
L'impasto richiede una lunga lavorazione e Libera, in mancanza del'impastatrice ha adoperato la MDP (macchina del pane) programmando l' impasto di 1 ora e 40 che comprende anche la lievitazione.
Diviso l'impasto in 7 pezzi (1 per il nodo) ho formato delle palline che hanno riposato sotto un telo umido per c.ca 15 minuti.Se le avessi stese subito, le sfoglie si sarebbero "ritirate", quindi ho seguito il consiglio del grande Bonci che raccomanda di farlo.Ho steso l'impasto (Libera doveva fotografare..veloce, veloce) e messo i ripieni (nel collage di seguito una campionatura):
Dopo averli chiusi li abbiamo arrotolati (alla meno peggio :-D ) e lei, svelta svelta "sennò fa la crosticina e non lievitano più" li ha tagliati, con titubanza perchè non voleva far uscire il ripieno. Nella foto seguente la teglia con segnati i ripieni per chi volesse provarli:
Abbiamo infornato a 200° C. per c.ca 25/30 minuti controllando la doratura, per altri dettagli da Ornella e per miglioramenti nella sfrangiatura e non perdere per strada il ripieno da Libera tra qualche giorno...(se non è ancora offesa) baci!
Libera voleva questa ambientazione con pipe e collane perchè è stato un lavoro a 4 mani e unire 2 anelli di pasta (chiamandolo erroneamente "nodo d'amore" che ha un'altra forma) ed anche per me è il simbolo di un'Amicizia che dura nel tempo e che ha superato anche i momenti difficili. Appartengo ad una generazione di persone che, pur amando i propri figli e la propria famiglia in una maniera inimmaginabile, non sono capace di "abbracciare", perchè io, a sua volta, non lo sono stata però, vi assicuro, che Libera l'ho abbracciata, con forza e con affetto perchè la conosco e so che nel suo cuore c'è del buono da vendere però lei è cocciuta come un asino e non vuole ammetterlo e da un'idea di se che non corrisponde alla realtà... io conosco la sua "storia" anche quella "prima di wordpress" e la comprendo il suo disappunto e la sua rabbia quando scrive certe cose..ma io le dico: Libera, lascia perdere, ormai tutto fa parte del passato..guarda avanti... Ci sono conoscenze che rimangono tali, altre che si evolvono, diciamo che c'è un "qualcosina" in più che lega una persona ad un'altra...e una di queste è Elisabetta.


Ci ritroveremo nella mia cucina il 6 novembre per la torta fritta di Dauly


14 commenti:

  1. Come ho detto già a Libera, qui si vede non solo la vostra bravura ma anche la passione per il mondo della cucina, siete bravissime singolarmente assieme siete un'esplosione. Complimenti

    RispondiElimina
  2. Ciao Nonna "Soreli" grazie, è stato un piacere anche se sei un pò "rompina"..ma anch'io non scherzo vero? ;-)

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia! sono bellissimi e immagino anche buonissimi!

    RispondiElimina
  4. Come ho già scritto a Libera siete state grandi!!! Davvero bravissime!! Ciao ciao!!

    RispondiElimina
  5. Dicevo a Libera quanto mi sarebbe piaciuto che ci fossero otto mani a fare questi capolavori; per compagnia, per allegria...sicuramente è stata una giornata speciale come i koulouria che avete preparato! Bellissima anche la presentazione, grazie ragazze, grazie di cuore. Libera, Nonna Sole io li assaggerei tutti con questi ripieni favolosi. E mi berrei anche un buon bicchiere di vino!
    Un abbraccio grandissimo prendo foto e link :-*

    RispondiElimina
  6. meglio tardi che mai.....divino...

    RispondiElimina
  7. Ma che meraviglia..e quanti ripieni tutti buoni!!

    RispondiElimina
  8. Carissima Solema, voi due da sole siete meravigliose, insieme siete meravigliose all'infinito.
    La prossima volta invitate anche me e Ornella, sarebbe stupendo.
    Allora, Liberuccia non te ne ha fatto assaggiare neanche uno??? Ma è una discolaccia.
    Da parte mia ti posso assicurare che i koulouria sono il pane che faccio più spesso in questo periodo, mi piacciono moltissimo e li offro a destra ed a manca. Posso dire che quasi tutti i miei conoscenti hanno assaggiato questo buonissimo pane greco.
    Ho preso la foto ed il link, grazie mille
    Baci :D

    RispondiElimina
  9. Cara Nonna Soreli, eccomi qui, sono venuta a curiosare cosa "cianciate" voi birbantelle...Scalda i motori che arrivo a tormentarti con la torta fritta, ci sarà da divertirci :-D
    Buona giornata...

    RispondiElimina
  10. Ciao Libera .. Ciao Solema... siete proprio brave.. la foto con i gioielli sembra una vetrina di Bulgari !! Veramente da lasciarti senza fiato !!! e' veramente un piacere parlare di vino di qualita.. quando il cibo che accompagnano e semplicemente Arte. Buona giornata

    RispondiElimina
  11. Il vostro "nodo d'amore" mi piace molto. Siete veramente brave.
    Io proverei tutti i ripieni, in particolare farei il bis con la finocchiona e stracchino.

    RispondiElimina
  12. Passo sempre a darti un saluto ed ero in attesa dell'opera a quattro mani, che è la vostra splendida amicizia senza nulla togliere alla ricetta!
    un abbraccio grandissimo a te a Libera siete fortunatissime ad avere l'un l'altra in entrambi i mondi reale e virtuale

    RispondiElimina
  13. Hanno proprio un bell'aspetto e con tutti questi abbinamenti non saprei quale scegliere: vabbè li assaggerò tutti! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. Grazie a tutti e mi scuso se per il poco tempo a mia disposizione non posso rispondervi singolarmente.

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.