martedì 22 agosto 2017

Torta di carote e mandorle


Un dolce ambito e richiesto più e più volte da mio figlio fino a che, un giorno, mi imbatto nella ricetta di Manuela, amica blogger. Un dolce sano e veloce adatto alla colazione, e non solo. Un dolce morbido, profumato e non troppo umido. Nel giro di cinque giorni l'ho rifatta due volte per la felicità di chi se l'è portata via. Ho fatto delle piccole modifiche ma il risultato è stato più che soddisfacente. Un consiglio: se l'impasto fosse troppo sodo aggiungete qualche cucchiaio di latte o fate come me; ho aggiunto due cucchiai di amaretto liquore.
Ingredienti:
Carote grattugiate 250 g
Farina 0 debole 200 g
Fecola di patate 50 g
Zucchero semolato 120 g
Zucchero di canna chiaro 80 g
Burro 125 g
Uova biologiche 3
Lievito una confezione 16 g
Procedimento:

Mettete burro e zucchero nella planetaria e con la frusta fatene una crema. Unite le uova, una alla volta; non aggiungete la seconda se la prima non è ben amalgamata. Aggiungete l'aroma di mandorle e gradatamente le farine setacciate. Infine inserendole con una spatola unite le carote grattugiate, la scorza del limone e le mandorle tritate non troppo finemente. Mettete in una tortiera di 26 centimetri di diametro imburrata e infarinata. Ponete nel forno preriscaldato a 170° nel secondo ripiano partendo dal basso per circa 35 minuti. Dopo 30 minuti ho spento il forno e lasciato il dolce ancora cinque minuti a forno spento. Fate comunque la prova stecchino; ognuno conosce il proprio forno.







lunedì 31 luglio 2017

Rotolo di bieta e patate



Dai miei amici ortolani, in estate,  faccio sempre incetta di verdure. Quest'anno la bieta ha dato il meglio di se e così pure le patate. Decido quindi di preparare questo rotolo e, nel contempo, consumare gli alimenti che rimangono in frigo. Nello specifico, avevo dello stracchino (avrei potuto utilizzare anche un altro formaggio morbido o anche la ricotta). Sembra una preparazione complessa ma, ottimizzando i tempi, si semplifica attuando alcuni passaggi in momenti diversi; ad esempio si possono cuocere le biete il giorno prima e/o anche preparare il ripieno, tenendolo in frigo. Si può tranquillamente lessare anche il rotolo, prima...e così via.


mercoledì 19 luglio 2017

Lasagne di pane carasau

Da una preparazione precedente, mi era avanzato del pane carasau; avevo anche delle zucchine freschissime e qualche melanzana. Come usufruire di queste prelibatezze se non unirle in un'unica ricetta? Ho fatto due preparazioni con le zucchine: ho tagliato la parte verde con un po' di polpa per cucinarle in padella con le melanzane e con la rimanente polpa bianca ho ricavato una crema che ho usato per bagnare il pane e per usarla al posto della besciamella. In tutto avevo un chilo e 250 grammi di zucchine.