lunedì 29 giugno 2015

Spatzle al pesto-fagiolini e patate


Estate, tempo di insalate di...riso, pasta e cereali vari; ma, perché essere ripetitivi e anche banali? Questo ho pensato quando ho avuto l'idea di fare un insalata di spatzle. Fatta la pasta...e ora, con che cosa condisco? La mia mente fantasiosa (non sempre) inizia ad elaborare...mumble...mumble...idea!.. con il pesto, i fagiolini (o come vengono chiamati in Friuli: tegoline), le patate e un pesto con il basilico delle mie rigogliose piante. Mai avrei immaginato che questo condimento fosse adatto ad una pasta fredda, ma ho dovuto ricredermi tanto che, mi è stato richiesta nuovamente con insistenza. Premetto che per il pesto non metto le dosi, ma solo gli ingredienti. Se fosse abbondante lo metto in un vasetto, copro d'olio, e via in frigo per l'uso successivo.


martedì 23 giugno 2015

Castello di Fonterutoli e Cantine dei Marchesi Mazzei


 
 
Nemmeno il tempo di svuotare le valige ed ecco che riparto per un blogtour in Chianti, promosso dalle Cantine dei Marchesi Mazzei-Castello di Fonterutoli, in collaborazione con l'A.I.F.B. Il fatto poi di essere stata scelta espressamente dall'azienda, mi riempie di orgoglio Le cantine Mazzei producono vino dal 1435 e rappresentano, insieme ad altri grandi nomi del vino toscano, la storia dell'enologia di eccellenza. Un blogtour che ci porterà a conoscere uno dei territori più belli d'Italia e forse del mondo. Un programma intenso per due meravigliosi giorni. Una visita in vigna con agronomo, una visita in cantina con degustazione e per finire in bellezza, la cena, in Osteria.
Il giorno dopo assisteremo ad un cooking class con il giovane e talentuoso chef Lorenzo Baldacci.
La descrizione dei piatti realizzati ve la racconterò al ritorno. Vi anticipo solo che con noi, assisteranno dei produttori di zafferano e pecorino.



domenica 14 giugno 2015

Patties di merluzzo...Per quanti modi di fare e rifare




 Devo volervi molto bene ragazze per aderire all'iniziativa della cuochina, di Ornella e Anna. Dico questo perché, accendere il forno per replicare le "polpette" di Fabiana  è stato un atto suicida. Oltretutto ho fatto anche il pane nero per i fish burger.  Potevo non modificare? Premesso che non amo lo yogurt, ho preparato, come contorno gustoso, un purè di patate con aneto. Devo dire che tutti hanno apprezzato...il tutto. Visto che, già nel blog, avevo postato le polpette di baccalà, questa volta ho deciso di utilizzare la gallinella. Al posto della menta secca ho impiegato quella fresca, della mia rigogliosa pianta. L'aneto invece è stato una sorpresa, anche se mi sono ricordata che l'avevo già gustato in passato, appunto in un purè. Girando per il web ho scoperto che è un alleato utile contro l'alitosi, è un antispasmodico e, facendone tisane, aiuta a combattere l'insonnia.