mercoledì 25 luglio 2018

Paccheri in potacchio



Questa è una ricetta del "ricordo" e testimonia la mia passione per i primi piatti.

Un'estate a San Benedetto del Tronto, oltre a molte altre specialità  ho potuto degustare la coda di rospo (o rana pescatrice) in "potacchio" che ho rivisitato unendola alla pasta, questa volta ho scelto dei paccheri.

San Benedetto del Tronto, comune della provincia di Ascoli Piceno, si trova lungo la costa Adriatica delle Marche. Una zona turistica di eccellenza e un importante centro di pesca.
Il "potacchio" prende il nome dalla pentola in cui viene cotta la preparazione. Essenziali per le preparazioni in "potacchio" sono: il rosmarino e l'aglio. La cucina marchigiana risente delle "contaminazioni" di diverse regioni: la Romagna, il Lazio, l'Umbria e l'Abruzzo.

La mia ricetta del potacchio per 4 persone:

Paccheri 280 g (10 paccheri a persona)
Polpa di rana pescatrice 500 g
Pomodori a grappolo maturi 500 g
Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
Aglio 2 spicchi
Rosmarino 2 rametti
Peperoncino q.b
Vino Verdicchio 100 ml
Olio extravergine di oliva a crudo q.b
Pomodorini piccadilly 8
Procedimento:
In una pentola antiaderente, mettete 4 cucchiai di olio, due spicchi di aglio schiacciati, due rametti di rosmarino ( io lo lego stretto con dello spago da cucina per far si che non perda gli aghi... ho commensali molto delicati) e la rana pescatrice tagliata a fette di circa tre centimetri di larghezza. Fate dorare il pesce da tutti i lati. Sfumate con il vino.Togliete la padella dal fuoco; buttate l'aglio; mettete i pezzi del pesce in un piatto e nella padella unite la polpa dei pomodori che avrete precedentemente sbollentato, pelato, tolti i semini e tagliato la polpa a pezzetti. Mettete di nuovo sul fuoco; unite anche la coda di rospo pulita dall'osso centrale e tagliata a pezzetti piccoli. Fate cuocere per circa 10 minuti.

Lessate la pasta molto al dente; lasciate intiepidire e riempitela con il sugo. Mettete in forno a 160° solo per poterla riscaldare.Sotto i paccheri, ho messo dei pomodorini freschi tagliati a metà e fatti cuocere in una padella antiaderente senza condimento. Irrorate con del buon olio a crudo.



7 commenti:

  1. Cara come va? ma che delizia suprema!!!!! mmmmmche fameeee!!! Bacione Mirta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene anche se fa caldissimo. Grazie Mirta

      Elimina
  2. Ma che bel piatto ben presentato e nel gusto non ci sono dubbi, deve essere squisito !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie è un piatto veramente buono!

      Elimina
  3. Splendida ricetta, gustosa e con una curata presentazione, complimenti!

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.