giovedì 14 luglio 2016

Rigatoni "casce e ova"


Per la quarta tappa per il #girodeiprimi indetto da "La Melagrana - Food Creative Idea" in collaborazione con Pasta di Canossa, ci troviamo in Abruzzo. Una regione che si sviluppa su un territorio montuoso, collinare ed inoltre è bagnata dal Mar Adriatico; ha molte riserve naturali come il parco del Gran Sasso o quello della Maiella. Un territorio così vario non può che avere diverse tradizioni gastronomiche: sulla costa, infatti, troviamo dei piatti a base di pesce mentre in montagna, dove la pastorizia (ancora florida) dà vita ad una lunga lista di piatti a base di carne ovina.   Disponendo di questa pasta, prodotta a chilometro zero nella Tenuta Cuniola in provincia di Ferrara, che sa accogliere bene il condimento, ho pensato di abbinare un sugo semplice, ma molto gustoso: una rivisitazione del classico agnello "casce e ova". Ho usato un pecorino abruzzese prodotto con latte crudo di pecora. Come non abbinarci un Trebbiano d'Abruzzo?


Ingredienti:
Rigatoni Pasta di Canossa 320 g
Pecorino canestrato 100 g
Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
Tuorli biologici 3
Aglio uno spicchio
Rosmarino q.b
Peperoncino se piace q.b
Buccia di limone grattugiato q.b
Procedimento:

In una padella antiaderente abbastanza capiente da contenere anche la pasta, rosolate uno spicchio di aglio, un rametto di rosmarino e il peperoncino tritato finemente(se piace) con quattro cucchiai d'olio. Eliminate lo spicchio d'aglio. In una ciotola sbattete i tuorli, unite la buccia grattugiata di mezzo limone e il pecorino. Unite anche l'olio caldo mescolando energicamente; diluite con un po' di acqua della pasta. Lessate la pasta; mettetela nella padella; unite anche le uova e mescolate, se occorre aggiungete un cucchiaio di acqua. Servite subito.


"Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi indetto da La Melagrana -food Creative idea e Pasta di Canossa"
#lamelagranafood #pastadicanossa #girodeiprimi #lapastachesadipasta


6 commenti:

  1. Buongiorno cara Solema
    che bello poter tornare a leggerti con calma e a commentarti. Latito dal mio blog e anche da quelli amici, però per fortuna con i social vedo i vostri stupendi esperimenti. Bellissimo questo primo piatto, ricorda la carbonara, senza guanciale e con un tocco piccante e fresco allo stesso tempo.
    A rileggerci presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo anch'io per molti impegni non sono così attiva verso i blog amici.

      Elimina
  2. confesso di non aver mai mangiato questo piatto, l'aspetto però è molto invogliante, segno la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piatto buono, facile e veloce.

      Elimina
  3. Mi piace tantissimo questa ricetta, graziee:-)

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.