martedì 5 luglio 2016

Panino con polpetta di rana pescatrice


Molti associano la parola dieta alla tristezza senza, però, rendersi conto che si possono mangiare e far mangiare ai bambini dei cibi "allegri" oltre che sani; se poi, il pane viene prodotto in casa abbiamo la certezza di quello che mangiamo. Nello specifico, ho impiegato la rana pescatrice per la sua stagionalità, ma si possono usare diversi tipi di pesce: scorfano, merluzzo, dentice e tutto il pesce azzurro. Le proprietà nutritive della rana pescatrice sono molteplici. E' un pesce poco calorico e contiene grassi polinsaturi appartenenti alla famiglia omega-3. Inoltre è quasi esente dal colesterolo. Ha un buon apporto di potassio e di vitamina D che regola calcio e fosforo.Un panino adatto per la pausa pranzo, associato a delle verdure di stagione colorate: pomodori, cipolla rossa, insalata verde. I pomodori, poveri di calorie ma con alto potere nutrizionale e ricchi di licopene, antiossidante naturale. La cipolla, dalla sua, ha molte proprietà nutritive e anche curative; contiene vitamine, oltre a ferro potassio; è diuretica e adatta ai diabetici  La piramide alimentare, tra l'altro concede un bicchiere di vino. Per completare il mio panino ho preparato una "finta" maionese con yogurt; definirla maionese è un eufemismo: è un'emulsione di yogurt, olio extravergine e senape.


Ingredienti per 6 polpette:
Polpa di rana pescatrice 500 g
Uova biologico 1
Pane grattugiato 50 g + q.b per spolverare le polpette
Erbe aromatiche fresche: timo, origano, maggiorana q.b
Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio per spennellare la carta forno
Ometto il sale
Per farcire: insalata, cipolla (possibilmente rossa), pomodoro e quanto suggerisce la vostra fantasia

Procedimento:
Tritate a coltello la polpa del pesce; mettete in una ciotola; aggiungete il pane, l'uovo, le erbe aromatiche. Non aggiungete sale perché il pane e le erbe aromatiche danno sapidità al pesce. Fatene delle polpette di circa 100 grammi l'una. Appiattitele secondo la grandezza del panino. Sistematele su una teglia coperta di carta forno spennellata con un cucchiaio di olio extravergine. Giratele (saranno unte)e cospargete un po' di pane grattugiato. Mettete in forno preriscaldato a 160° per circa 10 minuti.
Lasciate intiepidire e preparate i panini. Spalmate le due basi con l'emulsione di yogurt, Mettete l'insalata, il pomodoro, la polpetta, la cipolla.
Metto anche la ricetta del pane ma se avete un panettiere di fiducia lo potete tranquillamente comprare. Il mio è un pane a impasto diretto ma a lunga lievitazione doppia: frigo e temperatura ambiente.

Ingredienti per 16 panini:
Farina semi integrale tipo 2 600 g
Latte  180 g (a temperatura ambiente)
Acqua 150 g
Olio extravergìne di oliva 30 g
Un uovo biologico intero
Sale 10 g
Lievito di birra secco disidratato 2 g
Semi di sesamo q.b
Procedimento:
Mettete la farina con il lievito nell'impastatrice con il gancio e fate girare per mescolarli insieme. Aggiungete tutti gli ingredienti (tenuti a temperatura ambiente per qualche ora) meno l'acqua che aggiungerete gradualmente (può non servire tutta), e il sale che unirete quando l'impasto inizia ad incordarsi. Fate lavorare a velocità uno per circa 10 minuti. Infarinate molto leggermente la spianatoia e date all'impasto qualche piega finché l'impasto risulterà liscio. Sistematelo in una ciotola con la chiusura ermetica. Tenete a temperatura ambiente fino a che vedete che la pasta inizia a muoversi (circa mezz'ora, secondo la temperatura). Mettete in frigo a circa 4-5 ° per 12 ore. Togliete la ciotola dal frigo e lasciate a temperatura ambiente per circa un'ora o finché la pasta è raddoppiata.
Sgonfiate dolcemente sulla spianatoia e formate dei panini da 62 g l'uno. Spennellateli con il latte e tenendoli da sotto passateli nei semi di sesamo. Copriteli con pellicola (uso un sacchetto per alimenti aperto) e con uno strofinaccio e lasciateli raddoppiare. Infornate in funzione statico a 220° già caldo per circa 20 minuti nel secondo ripiano partendo da sotto (ognuno conosce il proprio forno).
Per l'emulsione di yogurt o finta maionese:
Yogurt 125 g
Senape 1 cucchiaino
Limone qualche goccia
Olio extravergine di oliva delicato 2-3 cucchiai
Con il mixer ad immersione, emulsionate lo yogurt aggiungendo gradualmente l'olio unite anche la senape e qualche goccia di limone.



2 commenti:

  1. Beh sicuramente è un bel sistema per far mangiare il pesce anche a chi di solito storge il naso (a me sembra buonissimo!!!)

    RispondiElimina
  2. ♩♫╮
    Passei para uma visita.
    Estou com água na boca, leve, saudável e tão colorido!

    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    °.♪♫╮

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.