martedì 17 maggio 2016

Pennette con baccalà e peperoni cruschi







Quando intrapresi l'avventura del blog, il desiderio più grande era quello di condividere le ricette di tutte le regioni d'Italia; per questo motivo, quando sono stata invitata a partecipare al contest indetto da "La  Melagrana - Food Creative Idea, che vede valorizzare uno degli alimenti principali della nostra dieta mediterranea (la pasta) sono stata ben lieta di partecipare. Il contest si articolerà in più tappe, appunto percorrendo l'Italia. Il formato di pasta non sarà quello caratteristico della regione, bensì sarà il condimento, fatto con le eccellenze della zona, a valorizzarlo. Iniziamo dalla Basilicata (o Lucania). Questo piatto unisce diverse zone di questa regione ognuna delle quali si differenzia per l'influenza delle altre regioni confinanti. Il baccalà, che si usa molto  nel Potentino; il pane di Matera che subisce le contaminazioni pugliesi e la polvere dei peperoni cruschi di Senise di derivazione calabrese. Il baccalà per le popolazioni dell'entroterra Lucana, essendo lontana dal mare, diventò, in epoche passate e povere, un'alternativa alla carne. Viene conservato sia per essiccazione che per salagione. Il pane di Matera, un prodotto certificato I.G.P. , prodotto solo con semole autoctone quali le varietà Cappelli e il Duro Lucano. Viene fatto solo con lievito madre e la sua mollica ha un delicato colore giallo paglierino. La Pasta di Canossa viene prodotta nella Tenuta Cuniola, in provincia di Ferrara. Nella stessa tenuta, viene seminato il grano duro, dando vita così ad un prodotto a chilometro zero. Inoltre la trafilatura interamente a bronzo e la lenta essiccazione, la rende in grado di raccogliere eccellentemente il sugo.



Ingredienti per 4 persone:
Pennette "di Canossa" 320 g
Baccalà ammollato pulito dalla pelle 300 g
Peperoni cruschi tritati grossolanamente 1
Polvere di peperone piccante q.b
Pane di Matera 40 g
Aglio uno spicchio
Olio extravergine di oliva q.b (io monocultivar la Maiatica di Ferrandina)
Prezzemolo q.b
Procedimento:

In una padella antiaderente con 3 cucchiai d'olio fate rosolare uno spicchio di aglio tagliato a rondelle; buttatelo, aggiungete la polvere di peperone piccante (a piacere), unite anche il peperone crusco dolce e il pane tritati grossolanamente insieme. Fate tostare. Mettete in un piatto e nella stessa padella, con un cucchiaio di olio fate rosolare il baccalà. Cuocete coperto aggiungendo un po' d'acqua  bollente o brodo vegetale (un po' alla volta).  Fate cuocere la pasta molto al dente e ripassatela in padella con il sugo aggiungendo all'occorrenza un po' di acqua di cottura della pasta. Impiattate spolverizzando di prezzemolo. Spegnete il fuoco e unite il pane tostato con i peperoni.




"Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi indetta da La Melagrana - Food idea e Pasta di Canossa"


2 commenti:

  1. Che buone con il baccalà, mi mangerei molto volentieri un piatto di questa pasta !

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.