domenica 13 settembre 2015

Torta "ciosota"...Per quanti modi di fare e rifare



Dopo un mese di vacanza ci siamo nuovamente ritrovati con la cuochina, Anna e Ornella. Siamo nella cucina di Terry per rifare la sua torta "ciosota". Ero perplessa se rifarla o meno, per due motivi: l'irreperibilità del radicchio (è ancora presto) e il suo utilizzo in una ricetta dolce . Trovato il radicchio, però, la mia curiosità ha preso il sopravvento. All'assaggio, una sorpresa piacevole; un dolce morbido e cremoso. Premetto, visto che l'impasto mi sembrava sodo ho fatto due modifiche: ho aggiunto due cucchiai di nocino fatto dal mio consuocero e la tortiera di 26 cm. La prossima volta, (ebbene si, ci sarà una prossima volta) userò la tortiera da 24. Uso le parole di Terry per descrivere la tradizione  di questo dolce di Chioggia.
La torta ciosota fa parte della tradizione della città non da tantissimi anni, tra i dolci tradizionali storici ci sono per esempio la smegiassa o i papini ma credo che, anche grazie alla sua bontà e particolarità, si sia ormai riservata un posto tra i classici dolci chioggiotti.
Ingredienti per una tortiera da 24 cm :
Radicchio di Chioggia 200 g
Farina di nocciole 150 g
Burro 150 g
Zucchero 150 g
Carote grattugiate 150 g
Farina 0 150 g
Pan biscotto 6 pezzi (100 g)
Lievito per dolci 1 bustina
Zucchero a velo q.b
Nocino home made 2 cucchiai
Procedimento:

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve fermissima. Trasferite gli albumi in una boule e,  nella ciotola della planetaria, mettete i tuorli con lo zucchero e il burro morbido. Lavorate finché il composto diventerà chiaro e cremoso (se non avete la planetaria, potete tranquillamente fare questo con un frullino elettrico). Unite la vaniglia, la farina di nocciole, il pan biscotto sbriciolato finemente, le carote, il radicchio, la farina miscelata con il lievito, mescolando bene, ad ogni aggiunta, con una spatola per amalgamare bene il tutto. Per ultimo incorporate delicatamente gli albumi montati al composto, mescolando dal basso verso l’alto. Versate in uno stampo a cerniera da 24 cm e mettete in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti, facendo la prova dello stecchino per controllare che il centro sia ben asciutto. Far raffreddare e cospargere di zucchero a velo.
Noteil pan biscotto è un pane secco, biscottato appunto, che qui si trova e si usa ammollato nel latte alla mattina, ma anche da solo o nelle zuppe… penso serva nella ricetta originale anche per assorbire il liquido che sia la carote che il radicchio possono rilasciare. Se non lo trovate sostituitelo con fette biscottate o biscotti secchi normali.
Saremo da Maria Giovanna l'undici ottobre per rifare il suo PIlzgrostl


16 commenti:

  1. Buongiorno cara Solema!
    Con grande piacere, si ritorna a spignattare dopo la pausa estiva!! Ed è fantastico ritrovarci tutte insieme care amiche, in compagnia dei meravigliosi profumi che si sprigionano nelle nostre cucine mondiali!
    Cuochina, Anna e Ornella, ti ringraziano per aver preparato e condiviso la tua stupenda e golosa versione della Torta Ciosota! Ottima vero?
    Il prossimo mese saremo da Maria Giovanna per fare i Pilzgrostl con funghi. Ti aspettiamo!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cuochina, come non esserci da Maria Giovanna?

      Elimina
  2. Ma quanto è buona questa torta??? Un'esplosione di sapori fantastici!!!

    RispondiElimina
  3. Idea fantastica l'aggiunta del nocino, da tenere in considerazione.
    Brava!!

    RispondiElimina
  4. eccola qua la tua bella e golosa versione! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, anche la tua non è da meno!

      Elimina
  5. ma che bella anche la tua versione...il nocino per noi emiliani è un must! grazie dell'idea!

    RispondiElimina
  6. Ma come son felice che tu sia riuscita a farla!!!
    Ti è venuta perfetta ed il tocco di nocino?!... wow... super! ;)
    Grazie Solema!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Terry, mio figlio se l'è portata via metà!

      Elimina
  7. Particolarissima questa torta, non la conoscevo proprio :) Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente particolare e di un buono!

      Elimina
  8. L'aggiunta del nocino mi sembra perfetta!!
    Alla prossima!!

    RispondiElimina
  9. ciao Solema,
    pian pianino ma siamo arrivate.....
    bellissima la tua torta ciosota e BELLISSIME le tue foto Solema ...tanto belle che sono
    fin profumate!!
    complimenti per tutto!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.