giovedì 16 gennaio 2014

Pasta e patate


Una ricetta prettamente Campana e, come tutte le ricette di tradizione, ogni paese (se non addirittura ogni famiglia) ha la propria versione. Questa mi è stata suggerita dalla mia amica di Salerno. Mi consigliava anche di usare una crosta di parmigiano da mettere in cottura, ma essendone sprovvista ho risolto mantecando la pasta a fine cottura con del provolone. Mi raccontava, inoltre, che a casa sua era obbligatorio usare tutte le paste rimaste e così ho fatto anch'io (le tradizioni famigliari sono sacrosante!). Oltre a mangiarla così fatta, lei mi ha suggerito di farne in abbondanza e a quella che rimane grattugiare sopra un pò di  provola affumicata o provolone e mettere in forno a gratinare. Avrei voluto tanto provare, ma per quanto ne faccia in abbondanza...non ne rimane mai. Mi sa che dovrò decidere di farla appositamente...da mettere poi in forno. Buonissima, una pasta che  riscalda il cuore oltre che lo stomaco.


 
Ingredienti per 4 persone:
Patate pulite 500 gr.
Pasta mista 280 gr.
Cipolla 100 gr.
Carote 100 gr.
Sedano 70 gr.
Provolone o provola affumicata 50 gr.
Formaggio grattugiato q.b. (a piacere)
Brodo vegetale o acqua bollente q.b.
Olio e.v.o. 4 cucchiai
Concentrato di pomodoro 1 cucchiaio colmo
Sale grosso q.b.
Pepe o peperoncino
Procedimento:
Preparate il brodo vegetale. In una casseruola con 4 cucchiai di olio, a fuoco basso, brasate la cipolla, la carota e il sedano, tritati finemente a coltello, aggiungendo un pò di brodo o acqua se serve. A questo punto unite anche le patate tagliate a dadini e fatele rosolare. Mettete anche il concentrato; mescolate e aggiungete il brodo o anche solo acqua bollente a coprire abbondantemente le verdure. Coperchiate e fate cuocere le verdure. Aggiustate di sale e di pepe (se lo preferite mettete il peperoncino) e buttate la pasta. Fate cuocere aggiungendo liquido bollente all'occorrenza. Mantecate con del provolone o della provola affumicata e con il formaggio grattugiato. Lasciate riposare qualche minuto prima di servire.   


13 commenti:

  1. Anche in Sicilia si fa ed è buonissima!
    La mia ricetta è un pochino diversa, ma uso lo stesso formato di pasta.

    RispondiElimina
  2. Che buona questa pasta! ci piace moltissimo! gustosissima e come lo esigono le ricette di una volta!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. ciao Solema
    questa ricetta mi sa che sia comune anche qui da me , è identica a quella che faceva la mia mamma, compresa la scorza di formaggio!!
    qui in casa mia mai fatta perchè non amata dal mio cap , ma adesso che i ragazzi si sono accasati, cominciano ad apprezzare e più di una volta mi hanno chiesto perchè qui a casa non l'abbiano mai mangiata, mi sa che inserirò nel menù :)
    bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece da me si fa spesso e piace a tutti.

      Elimina
  4. Verissimo! La pasta di vari formati e gli spaghetti spezzati sono le paste classiche per le minestre ed il minestrone anche per me, la mia infanzia romana ricorda con piacere!
    Pasta e patate...mi sa che la faccio stasera per cena!
    grazie per l'idea!
    A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  5. Solema, sono disperata... Lo sai che non riesco a passare spesso dal tuo blog e questo me ne dispiace tanto, e se ci passo è sempre in tarda serata...
    Ora, come si fa, alle 22:15 a leggere la tua ricetta senza che mi venga un attacco di fame???
    Sappi, o donna, che sei responsabile di buona parte dei miei accumuli adiposi!
    Ti adoro... Smuak!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con disappunto, anche a me succede di non riuscire a passare dai blog amici e nemmeno naggiornare il mio blog. Grazie cara, un abbraccio

      Elimina
  6. il miscuglio di avanzi di pasta mi piace! E anche la ricetta. E' uno di quei piatti rassicuranti che scaldano stomaco e anima!!!
    :)))))

    RispondiElimina
  7. Davvero ottima questa ricetta! E complimenti anche per le belle foto che rendono il piatto ancora più invitante!

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.