sabato 6 aprile 2013

Quanti modi di fare e rifare strangulaprievet'



 

Passano velocemente i giorni e, una volta tornate dalla Germania, con la cuochina e le sue ideatrici, Anna e Ornella, ci siamo ritrovate in Italia nella cucina di Spery. Abbiamo fatto una pasta della tradizione: gli strangolapreti. La ricetta originale prevedeva un ragù napoletano, che però non ho fatto, vista la presenza a pranzo del figliolo vegetariano. Avevo in congelatore gli ultimi fagioli cannellini, che in estate mi procura la mia "spacciatrice verduraia". Ho pensato di riaccendere la mia fantasia culinaria che da qualche tempo sembra assopita. Metto i miei ingredienti e il mio procedimento; per l'originale vi rimando qui. Prima di mettere la ricetta, voglio ringraziare Spery per il figurone che ho fatto con i miei commensali. Mio marito, per primo, ha gradito moltissimo. Una pasta che rifarò, spesso, sicuramente.




Ingredienti x la pasta x4 (noi 3)
Semola rimacinata di grano duro 250 g
Farina 0 150 g
Acqua 200 g
Sale un pizzico
Procedimento:
Per non sporcare l'impastatrice, ho impastato a mano...;-) Ho setacciato le farine sulla spianatoia e gradatamente ho aggiunto l'acqua, leggermente salata. Ho impastato fino ad ottenere una palla liscia e compatta. Ho lasciato riposare coperto per circa 20 minuti. Ho formato dei cilindri, grossi come un dito, che ho ritagliato a pezzetti di circa 1-2 cm. Con il dito indice ho incavato gli gnocchi e li ho poi ripassati sul rigagnocchi, rimettendo l'indice nel buco già fatto. Li ho cotti in acqua bollente salata e scolati una volta a galla.


Ingredienti per il sugo:
Fagioli cannellini 280 g cotti ( anche in scatola)
Salsa di pomodoro 200 g
Prezzemolo q.b
Olio q.b
Sale
Pepe
Procedimento:
 In una padella ho messo il sugo di pomodoro (fatto da me quest'estate), i fagioli già lessati, qualche cucchiaio d'olio, aggiustato di sale a piacere, e così il pepe. Ho aggiunto la pasta con un pò d'acqua di cottura e ho saltato il tutto. Ho aggiunto una manciatina di prezzemolo. Ho servito aggiungendo olio a crudo (i miei lo fanno sempre) e, a piacere, del formaggio grattugiato.

 

Il 6 maggio saremo in Grecia da mm-skg

 Post programmato


26 commenti:

  1. Grazie carissima Solema per essere venuta a fare con noi gli strangula prievet a casa di Spery.
    Oggi ci siamo dilettati e divertiti a preparare questo squisito piatto napoletano, invece il 6 maggio voleremo nella bellissima Grecia, nella grande cucina di Marina per la sua Bughàtsa dolce da Salonicco. Al prossimo mese!
    Un abbraccio

    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Il link esatto del blog di Marina della Bughàtsa dolce da Salonicco è questo.

    RispondiElimina
  3. ciao Solema, bellissima versione vegetariana, anche la mia versione è vegetariana, ma buoni lo stesso...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ciao Solema,
    bella la versione vegetariana, il ragù con i cannellini è squisito , anche mio figlio ne è ghiotto.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. Un ragù che mi piace moltissimo....anche io apprezzo molto i piatti vegetariani!!! complimenti per la tua bella idea!

    RispondiElimina
  6. wow solema, una sorta di pisarei e faso' ma con gli strangola preti, da provare!!

    RispondiElimina
  7. Spettacolare il tuo ragu` ai fagioli cannellini!
    Da provare sicuramente....ricordano un po` pisarei e faso` piacentini....li provero` conditi cosi`
    franccesca

    RispondiElimina
  8. Il ragù con i fagioli cannellini mi sembra proprio una sciccheria.
    Un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  9. a vederli oggi tutti in fila, li rifarei anche domani a pranzo :-D

    RispondiElimina
  10. Ma che bellissima versione anche la tua... mi ispira anche il sughetto... brava brava brava!

    RispondiElimina
  11. Geniale il sugo da vegetariani, e il nome mi fa sorridere: penso a mia suocera napoletana che mi parla del "prevete" :)
    Ahahah, bravissima Solema

    RispondiElimina
  12. mi piace con i cannellini e sono sicura che piacerebbero anche ai miei uomini... quella assina per rigare i gnocchetti è una chiccheria! baci

    RispondiElimina
  13. Ottima versione cara Solema! Non avrei mai pensato di preparare un sugo di cannellini ma m'ispira tantissimo! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. che bontà... posso una forchettata??

    RispondiElimina
  15. Molto buona anche la tua versione!
    Interessante il sugo vegeteriano!

    RispondiElimina
  16. Ciao Solema complimenti, la tua versione è buonissima! Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  17. Sono ottimi questi gnoccchetti di sola farina, proverò a farli ;)

    RispondiElimina
  18. Scusa il ritardo, ma sono senza internet! Ho rattoppato con il cellulare in modalità hotspot..
    Bravissima! Una versione vegetariana fantastica!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. Deve essere buona la tua versione con i fagioli cannellini.

    RispondiElimina
  20. Come vegetariana che sono ,no mi resta che ringraziare per questa ricetta, è semplice di preparare ma sopratutto è molto nutritiva,la combinazione della pasta con i fagioli danno molta energia all'organismo.Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Ma che idea..interessante il sugo fatto con i fagioli, devo ancora fare la versione originale ma credo che troverò il modo di provare anche questa versione!
    A presto!

    RispondiElimina
  22. che bella idea con i fagioli li voglio provare poi

    RispondiElimina
  23. buoni gli strangulaprievt con i fagioli,Solema!!!la panna che ho usato per il pane farcito della Spisni,cara,è quella da cucina..sulla ricetta non è specificato il tipo,ma trattandosi di una preparazione salata,credo che sia indicata.Complimenti ed un bacione^__^

    RispondiElimina
  24. semplice ed originale. Da rubare subito
    Grazie

    RispondiElimina
  25. Ottima pasta fresca.
    Complimenti!

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.