venerdì 27 gennaio 2012

Torta di mele con ricotta


Quando, giorni fa sul mio blogrool ho letto il titolo di questa torta, sono corsa sul blog di Barbara.Le ho fatto un commento dicendo: "ecco cosa farò con la ricotta che ho in frigo!". Oltre alla ricotta (in scadenza) ho sommato diverse cose: la promessa di un dolce da portare al lavoro per mio figlio e una torta di mele, che piace a tutti. Insomma, mettendo tutte queste cose insieme, ho preparato gli ingredienti, li ho lasciati per qualche ora a temperatura ambiente e ho fatto contento il mio figliolo (e i suoi colleghi, a quanto dice...;-))! Siccome, secondo la regola" meglio abbondare che deficere" (mai farsi mancare qualcosa) ho seguito anche i consigli Qui Commenti sul lavoro: è già postata sul blog?. Ecco, care colleghe e colleghi di Max, ora lo è. Ringrazio Barbara, l'ho già rifatta. E' piaciuta a tutti!!! Ho fatto la torta in una tortiera di 30 cm, perciò ho calcolato che gli ingredienti dovevano essere aumentati di una volta e ½. Metto le dosi di Barbara e tra parentesi e in rosso le mie. Ah, il suo stampo era di 26 cm.



lunedì 23 gennaio 2012

Cestini con insalata capricciosa

Questa, è una non ricetta. Volevo solo dare un suggerimento, a chi, come ai miei figli, non piacciono i voulevant. Questi sono dei cestini di pane da toast. Possono contenere di tutto, proprio come i voulevant; possono essere serviti caldi o freddi. Questa volta li ho fatti con un'insalata capricciosa, mentre a Natale li ho riempiti con l'insalata russa. Se invece voglio riempirli con qualcosa di caldo, per esempio con i funghi, procedo in modo diverso; preparo il cestino senza cuocerlo, lo riempio con la farcitura desiderata e poi metto in forno. Ho preparato 3 cestini uguali ma "diversi". Ho fatto un'insalata capricciosa vegetariana e, per mia nuora ( Michela) anche senza uova. Gli ingredienti, sono veramente svuotavasetti, per questo non metto il peso degli stessi. Per tutti ho usato la maionese senza uova, trovata al Naturasi.
Ingredienti per i cestini:
Pane da toast
Olio e.v.o
Ingredienti per l'insalata capricciosa di Michela:
Carote
Sedano rapa
Carciofini sott'olio
Funghi sott'olio
Fiori di cappero*
Giardiniera sott'olio (home made)
Pomodorini secchi sott'olio (home made)
Maionese senza uova
Ingredienti per Max:
A tutti gli ingredienti sopra ho aggiunto uova sode.
Ingredienti per gli onnivori:
Oltre a tutto come sopra:
Prosciutto cotto
Tonno sott'olio
Procedimento per i cestini:
Togliete la crosta al pane. Stendetelo con il matterello fino ad assottigliarlo. Spennellate con l'olio uno stampino, appoggiate delicatamente il pane e spennellate con l'olio anche l'interno del pane. mettete in forno preriscaldato a 180° fino alla doratura, circa 10 minuti. Lasciate raffreddare e sformate!!
Procedimento per l'insalata:
Tagliate le carote e il sedano rapa a julienne ( questa volta le ho comperate in vasetto già pronte). Tagliate a pezzetti il resto delle verdure. Rassodate le uova e dopo averle fatte raffreddare aggiungetele alle verdure. Sminuzzate il tonno e tagliate a listarelle il prosciutto. Condite il tutto con l'olio e.v.o e con la maionese. L'insalata capricciosa è talmente versatile che gli ingredienti possono variare.
* Si possono mettere anche i capperi classici,tenendo presente che i fiori sono più delicati.


mercoledì 18 gennaio 2012

Biscottini di Nigella?...no di Libera


Questi biscottini provengono da una ricetta di Nigella; a dir la verità a me l'ha data Libera e la prima volta li ho assaggiati Qui. Ho passato una giornata stupenda e, forse anche per questo, tra me e i biscottini è stato amore a prima vista. Nel periodo natalizio ne ho fatti e donati a "bizzeffe". Sono stati graditissimi dato che chi li ha ricevuti mi ha chiesto la ricetta. Sono velocissimi da fare e danno molte soddisfazioni. L'unica vera, quanto superabilissima difficoltà nella preparazione dei biscottini è quella di saper dosare l'albume. Se poco, i biscottini si screpolano (vedi foto), se troppo si "spatasciano" (questo è successo nel mio primo esperimento). La ricetta originale vorrebbe 1 albume ogni 100 gr di frutta secca e 100 gr di zucchero, ma non so come mai le uova hanno un albume più pesante rispetto al tuorlo. Mah... non ci sono più le galline di una volta :D... Come raccomanda Libera, è preferibile dosare l'albume con il cucchiaino!! Questi sono misti, cioè: con nocciole, con noci e con mandorle e anche molti visto che doveva portarli mio figlio al lavoro!!



venerdì 13 gennaio 2012

Girandole con mozzarella


Ritento, per l'ennesima volta, di fare "pulizia" nelle mie ricette cartacee. Anche questa è una ricetta che faccio spesso. Offro queste girelle con l'aperitivo e vi garantisco che se ne vanno come il sale nell'acqua :D La peculiarità di questo impasto è la presenza della mozzarella al suo interno!!! Solitamente faccio molti rotoli, li metto in congelatore, li tolgo alla sera e li metto in frigo. Li taglio al mattino ancora freddi, li metto a lievitare. Questa ricetta risale addirittura al maggio del 2006, estrapolata dal sito di Gennarino, postata da Rossella del sito Pan per focaccia. Spero di riuscire a postare entro il 2054 tutte le mie vecchie ricette "di carta" ;-)



domenica 8 gennaio 2012

Quanti modi di fare e rifare ...i cantucci di Tiziana


Questo mese, siamo nella cucina di Tiziana a fare i cantucci per l'iniziativa mensile di Anna e Ornella. Siccome nel mio blog ci sono già i cantucci dolci, con un altro procedimento rispetto al suo (e già postati), ho pensato di fare una ricetta che adopero da qualche anno quando ho ospiti: i cantucci salati. Li offro con l'aperitivo e devo dire che sono graditissimi!!! Per la ricetta e il procedimento dei cantucci dolci (che proverò senz'altro), vi rimando da Tiziana. La mia è una ricetta che ho trovato in rete all'inizio della mia "avventura" con il pc e con internet. Non avendo ancora la stampante, la trascrissi sul mio quadernetto (ora è un quaderno...;-))) perciò se qualcuno riconosce come sua la ricetta, sono pronta a mettere il link. Questa volta, li ho regalati a Natale ad una mia amica, il cui marito non mangia dolci e mi "accusa" di fare i regali sempre alla moglie. Così questa volta ho fatto un dono salato; chi l'ha detto che a Natale bisogna per forza regalare solo dolci? Passo alla ricetta che è di facilissima esecuzione con un risultato notevole!!



mercoledì 4 gennaio 2012

Polpette di bietoline


 
Prima di passare alla ricetta desidero ringraziare tutti per l'affetto dimostratomi. Mi sono commossa nel notare che, anche se solo virtuali, in rete ho scoperto un sacco di amici. Grazie di nuovo. Ora preferisco passare alla ricetta prima di piangere per la commozione, visto che da qualche tempo ho le lacrime facili. Questa è una delle tante ricettine che preparo quando a tavola ci sono i vegetariani. Avevo ancora un sacchetto di bietina, dimenticata in congelatore, da quest'estate e quindi ho approffitato per fare queste polpettine. Siccome mia nuora non mangia nemmeno uova, per poterle amalgamare ho usato 2 cucchiai di besciamella.