giovedì 1 marzo 2012

Sformatini...anzi... muffin di cavolfiori con speck e no

Una ricetta di Gianluca Nosari, trovata sulla rivista "Alice" del mese di febbraio 2012. Ho modificato qualcosina: ne ho fatti 6 vegetariani e ho alleggerito l'impasto, togliendo un pò di farina e mettendo uno yogurt diluito con il latte al posto della panna. Molto buoni oltre che sani, dato che il cavolfiore è considerato un alimento top per le sue proprietà antitumorali e la capacità di abbassare il colesterolo nel sangue. Metto la ricetta originale; a lato, tra parentesi e in rosso le mie modifiche!!

 
Ingredienti per 12 muffin (6 vegetariani e 6 con lo speck):
Farina 340 gr (300 gr più quella per infarinare gli stampini)
Uova 3
Cavolfiore 250 gr (300 gr cotto)
Speck 100 gr in una fetta unica (75 gr in 3 fette)
Scalogni 2*
Panna liquida 1,5 dl (yogurt 150 gr diluito in 100 gr di latte)
Parmigiano 75 gr (75 gr di ricotta affumicata)
Lievito istantaneo per torte salate 1 bustina
Burro per gli stampini
Olio e.v.o
Sale e pepe q.b
Procedimento:

Lessate il cavolfiore in acqua bollente salata, diviso a cimette, lasciandolo al dente. Fate appassire gli scalogni in 2 cucchiai d'olio. Tagliate a listarelle lo speck e fatele saltare con lo scalogno. Lasciate intiepidire. Sbattete con una frusta, preferibilmente elettrica, le uova, unite lo yogurt diluito nel latte oppure la panna con 6 cucchiai d'olio. Aggiungete le cimette di cavolfiore, lo speck, la ricotta affumicata o il parmigiano; salate, pepate a piacere e mescolate. Setacciate la farina con il lievito un un'altra ciotola, unite il composto e mescolate rapidamente. Imburrate e infarinate gli stampini e distribuite il composto. Mettete in forno preriscaldato a 180° e fate cuocere per 20- 25 minuti. Il mio procedimento è stato un pò diverso, visto che dovevo prelevare 6 sformati per farli vegetariani. Dopo aver fatto appassire lo scalogno l'ho tolto dal pentolino, tenuto in parte e nello stesso ho fatto saltare lo speck. Dopo aver preparato 6 sformatini ho aggiunto al resto dell'impasto lo speck, fatto anch'esso intiepidire...ehhh...Cosa non si fa per i figli......!!!
*Li ho fatti anche con il porro
Se fatti più piccoli sono favolosi come antipasto! Questa ricetta partecipa alla raccolta di Chabb Q


15 commenti:

  1. Sai cme direbbe Tiziana (la nostra compagna di merende?) BELONONONI :-D Ciao fatina del "cavolo" :-)

    RispondiElimina
  2. Sicuramente li preferisco a quelli dolci, poi con la verza per me sono il massimo. Ciao.

    RispondiElimina
  3. Super golosi questi muffins cavolosi ;)

    RispondiElimina
  4. sono deliziosi questi muffin segno subito la ricetta. un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  5. @Max, anch'io li preferisco a quelli dolci.
    @Giovanna,Daniela, grazie.
    @Libera,sono anche buonononi!!!!

    RispondiElimina
  6. Che buoni, ambedue le versioni mi ispirano tantissimo! Anche se il porro mi piace molto di più del cavolfiore :)Brava cara Solema, baci

    RispondiElimina
  7. un muffin sano, bello e sostanzioso! dai lancia uno che me lo gusto a cena brava!!!

    RispondiElimina
  8. mmmmmmmmmmmm che bontà i muffin salati!

    RispondiElimina
  9. Buoni questi muffin ,mi piacciono più le versioni salati di quelle dolci. Buona domenica.

    RispondiElimina
  10. che bella l'idea dei muffin salati ...

    RispondiElimina
  11. Complimenti Solema, sfiziosissimi e originali!!!!

    RispondiElimina
  12. Nonna sole cosa stai combinando? ;-)

    RispondiElimina
  13. Io ero qui, tu eri di là..a "rubarmi" il coccio :-D

    RispondiElimina
  14. buonissimi con il cavolfiore li faccio anch'io !!! Inserita anche questa grazieeeee

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.