giovedì 2 febbraio 2012

Due versioni di pasta con la cicoria


Quando Libera ha trovato Questa ricetta, ero con lei. Un foglietto volante pronto per essere cestinato ed invece...siamo rimaste incuriosite dall'originalità della ricetta. Poi, io me ne sono dimenticata e qualche giorno dopo lei mi telefona e mi dice: "sai che ho fatto la ricetta? buonissima!!!". Cosa potevo fare, avendo la cicoria in casa?... replicare subito, naturalmente. Però (c'è spesso un però) avevo la cicoria "cimata", quella delle puntarelle per intenderci. A me era piaciuta, a mio marito e a mio figlio così e così. perchè un pochino amara per i loro gusti.La cicoria in questione è questa. Ho usato solo le foglie verdi.
Non mi sono arresa e visto che a casa mia la cicoria è molto amata (fatta anche oggi), ho comperato quella "classica" e ho rifatto la ricetta.

 

Ho assaggiato la preparazione, per niente amara, ma dopo averla frullata si sentiva un leggero retrogusto amarognolo, che a me piace molto. Siccome Libera mi ha assicurato che la sua non aveva alcunchè di amaro ho preparato anche un'altra versione.
Bene, passiamo alle ricette.

Tagliatelle al Kamut con cicoria:
Ingredienti per 3 persone:
Tagliatelle al kamut 250 gr
Cicoria (solo le foglie verdi) 150 gr
Cipolla 60 gr
Latte 2 cucchiai
Taleggio 50 gr
Foglie di basilico 8 (io 2 cucchiaini di pesto)
Olio e.v.o 3 cucchiai
Sale (all'occorenza)
Procedimento:
Brasate la cipolla affettata a velo con 1 cucchiaio di olio, metteci l' Aglio e peperoncino Ariosto, aggiungendo poca acqua alla volta e portando a cottura. Mettete la cicoria lavata e tagliata sottilmente, aggiustate di sale e fate insaporire per circa 10 minuti. Frullate il tutto con il basilico (o come me con il pesto), il latte, il taleggio, il resto dell'olio e rimettete il condimento nella padella dove avete fatto cuocere la cicoria. Scolate la pasta, al dente, lasciandola con pò d'acqua, buttatela nella padella, fatela saltare con il condimento.

Mie annotazioni:
Lascia in bocca un piacevole (per me) retrogusto amarognolo, "emerso" dopo aver frullato la preparazione.
Seconda versione.
Orecchiette con cicoria:
Ingredienti per 2 persone:
Cicoria( solo le foglie verdi) 100 gr
Pere Kaiser 75 gr (metà pera pulita)
Robiola 50 gr
Panna fresca 3 cucchiai
Cipolla 30 gr
Orecchiette 180 gr (avevo 200 gr, l'ho messa tutta e non è rimasta nemmeno l'ombra)
Sale (se occorre)
Olio 2 cucchiai
Pesto 2 cucchiaini
Procedimento:
Lo stesso procedimento della ricetta delle tagliatelle, con la sola variante che non ho frullato ma tritato finemente tutto a coltello. Ho tritato e fatto insaporire la pera con la cipolla. Per il resto tutto uguale. Davvero una pasta buonissima!!
Questo premio me l'ha donato babbà dolce babbà che ringrazio di cuore e lo dono a tutti quelli che passano da me.


17 commenti:

  1. Fantastiche!!! Tutte e due le versioni!!! Ciao!!

    RispondiElimina
  2. Ho sempre amato la cicoria fin da piccolina e proprio per il gusto amarognolo, che certo non manca a quella campagnola. Due versioni una più invitante dell'altra. Mi incuriosisce sopratutto l'abbinamento con il dolce della pera. baci, buona serata

    RispondiElimina
  3. ... mmmhhh ..stuzzicante Solema !!! un bacio e te lo mando con la bora cosi ti arriva prima !!!

    RispondiElimina
  4. ciao Solema
    per buone entrambe
    la prima foto di cicoria noi l'adoriamo cruda!!!
    ma anche lessa con un purè di fave ci va a nozze!
    baci

    RispondiElimina
  5. Una ricetta STREPITOSA! Che stupenda idea di creare questo inedito "pesto" ed abbinarlo con la pera...mi incuriosisce. La cicoria in casa mia è molto amata. Grazie per la condivisione. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  6. Buone, invogliano e soddisfano il palato ... naturalmente per gli amanti della cicoria.
    Ma sono fantastiche.
    Mandi

    RispondiElimina
  7. GRAZIE SOLEMA, PER AVER ABBINATO QUESTO PREMIO SOTTO A QUESTE DUE RICETTE DI GRAN CLASSE MERITANDOTI UN PREMIO MAGGIORE, PER LA TUA GRANDE PERSONALITà NELLA PREPARAZIONE E PRESENTAZIONE DEI DUE PIATTI, RACCHIUDENDOLO IN UNICO AGGETTVO: "LODEVOLE". CON STIMA è AFFETTO..L'AMICO BABBà!!CIAOOOO..SOLEMA!!BUONA VITA è SEMPRE BUONA CUCINA!!

    RispondiElimina
  8. da noi si chiama catalogna,Solema ed io la amo molto!!!queste tagliatelle devono essere squisitissime:))complimenti e felice weekend ;)

    RispondiElimina
  9. Oh nonna soreli, sono felice che quel "foglietto" abbia procurato tanta soddisfazione e bontà, a volte non serve comperare libri costosi, basta andare dalla parucchiera o dal medico e "rubare" i foglietti. A dopo carissima, proverò anch0io con la pera, le ho trovate dalla contadina a 0,95 buonissime ;-)

    RispondiElimina
  10. Due condimenti molto buoni, il secondo ,con l'aggiunta della pera è molto originale! Ciao e buon we

    RispondiElimina
  11. wooooooooooow che delizia! complimenti, un bacio :)
    ps: ho realizzato un nuovo concorso "Fashion Food": in premio 100 euro di shopping! Ti aspetto :)

    RispondiElimina
  12. Buonissime entrambe le versioni! una pasta semplice, dal sapore tradizionale ma comunque invitante!
    bacioni

    RispondiElimina
  13. La versione di Libera l'ho provata,,,,,buonissima,ora voglio assaggiare anche la tua che mi sembra ottima.
    Solema, l'altra sera ho fatto il salmone con il brandy a modo tuo....anzi l'ho rifatto,perchè non è la prima volta.....una ricettina veloce e gustosissima.
    Ciao,buon fine settimana.
    Tiziana

    RispondiElimina
  14. STUPENDE!!! E non aggiungo altro!
    Buon fine settimana carissima♥

    RispondiElimina
  15. @Fabipasticcio,Manuela e Silvia,La Cucina di Papavero,Rosetta,Okkidigatta,Federica,Tiziana, grazie!
    @, Tiziana, anch'io faccio spesso il salmone così, sono contenta ti sia piaciuto!!Spero di rivederti presto!
    @Claudia, grazie per l'invito non so se riesco a partecipare!!!
    @Libera, ho fatto anche un risotto che metterò prossimamente!!
    @Elisabetta, anche da noi si chiama catalogna o cicoria cimata!!
    @Babbà grazie a te!!
    @Patty,provala, se piace la cicoria o catalogna è una ricetta squisita!!
    @Annaferna, anch'io le faccio crude le puntarelle o cotte con acciuga e peperoncino. Per il purè di fave solitamente lesso le foglie!!!

    RispondiElimina
  16. semplicemente stupende dalla foto...e penso proprio anche nel gusto!!! brava!

    RispondiElimina
  17. le ho provate tutte e due non pensavo fosse così buono

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.