mercoledì 13 ottobre 2010

Ho messo in gabbia le ultime pesche


Questa è una ricetta che non ho fatto oggi, le pesche erano ancora in piena stagione, ma è successo di tutto . Preparo la ricetta, tutto fila liscio, scarico le foto, le metto in una cartella (ho un archivio ordinatissimo), poi, non so cosa sia successo: forse la terza giovinezza, chissà, ho cancellato le foto del passo- passo. Mi dico, niente paura Solema, le rifaccio. Così è passato qualche giorno e finalmente, sul filo di lana (finiva la stagione), ricomincio. Faccio la foto della frutta intera,

quando vado a tagliare le pesche, mi si "spatasciano" in mano (non riuscivo a sezionarle in due metà). Non mi sono persa d'animo e, con tutti gli ingredienti ho fatto uno strudel, mettendo sulla pasta sfoglia gli ingredienti secchi e sopra le pesche tagliate a fette. Ho fatto un rotolo, 3 tagli sopra e messo in forno preriscaldato a 200° fino a doratura, circa 35 minuti. Poi non sono riuscita a fotografarlo perchè i miei figli se lo sono portato via (metà ciascuno). Hanno testimoniato la sua bontà! Racconto questo, per dire che non bisogna mai perdersi d'animo. Avrei dovuto rifarle ma ormai "pesche addio"....;-)



La ricetta.
Ingredienti per 4 pesche:
4 pesche (anche pesche noci preferibilmente non molto mature)
250 g di zucchero
1 chiodo di garofano
100 g di mandorle
100 g di amaretti *
120 g di marmellata di pesche diluita in poca acqua
2 rotoli di pasta sfoglia **
La scorza di un limone
Vaniglia
Procedimento:
Portate in ebollizione ½ litro di acqua con lo zucchero, il chiodo di garofano e la scorza del limone. Sbollentate per 5 minuti le pesche. Scolatele, spellatele, tagliatele a metà (se vi riesce...uff!) snocciolatele e fatele raffreddare. Intanto, preparate il ripieno. In una ciotola mescolatele mandorle, i biscotti tritati, la vaniglia e la marmellata diluita in poca acqua. Lavorate il composto e formate 8 polpette, sistematele su una sfoglia, copritele ognuna con mezza pesca, sistemate sopra l'altra sfoglia. Fate aderire bene e poi ritagliate con un coppa pasta di circa 7 cm di diametro. Incrociate su ognuna 2 striscette di sfoglia. Spennellate con latte e cuocete per 20/25 minuti in forno preriscaldato a 200°. Quando sono freddi spolverizzate con zucchero a velo!! A parte gli inconvenienti sono una bontà!

Siate generosi con le striscette, non fate come me che ho lesinato e, come si vede dalla foto, cuocendo si sono ritirate...(ri-uff!)...;-)
*Siccome a casa mia c'è una persona intollerante alle uova, ho messo i biscotti al cacao senza uova
** Se avete la sfoglia fatta in casa ci vogliono 500 r circa stesa sottilmente.


38 commenti:

  1. Che belle!! da provare! complimenti, ricetta deliziosa! baci

    RispondiElimina
  2. Ed hai fatto bene ad ingabbiarle.. così non scappano!! a parte gli scherzi..d evono essere ottimi!!!! smackkkk

    RispondiElimina
  3. che bella questa pesca ingabbiata sento fin qui il suo odorino...brava davvero..baci

    RispondiElimina
  4. E anche molto molto carini! ;)

    RispondiElimina
  5. Una gabbia così è di tutto rispetto...e piena di gusto ^__^ Hanno un aspetto squisito. Un bacione

    RispondiElimina
  6. Che gabbia golosissima!!!!!! Una meraviglia, complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. Complimenti cara, sono meravigliose e originalissime!!! Un abbraccio e felice serata

    RispondiElimina
  8. Tesoro, la cottura degli spiedini è di circa mezz'ora!!! Grazie della visita, un bacione

    RispondiElimina
  9. Peccato che non sia più stagione di pesce, ma possiamo sempre ingabbiare quelle sciroppate ;))
    solo una cosa, ma le mandorle le hai lasciate intere o le hai tritate?
    un bacione
    Fiorella

    RispondiElimina
  10. Mamma che delizia!! Queste gabbiette sono strepitose!!! un'idea geniale!! Bravissima! Bacioni cara!

    RispondiElimina
  11. Grazie per la tua visita, bellissima presentazione pr le tue pesche... Gran effetto sicuramente visivo e di gusto... Alla prox. Ciao.

    RispondiElimina
  12. Meravigliosa e gustosa ricetta :)

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia Solema!! già immagino l'esplosione di sapore quando mordi la pesca...Mmmmm buona serata ciao

    RispondiElimina
  14. Complimenti queste pesche in gabbia sono sublimi!!!! un bacio :D

    RispondiElimina
  15. Che bella ricetta...!!!

    complimenti.

    ciao

    RispondiElimina
  16. Qué rico!!! Además es un postre delicado y bello. Un beso grande!!

    RispondiElimina
  17. Si possono ingabbiare anche altri tipi di frutta o vale solo per le pesche?
    P.S.: Se te ne lasciavi scappare una(gabbia compresa) fino a casa mia mica m'offendevo sai???
    Un bacione dalla golosa di frutta ingabbiata...

    RispondiElimina
  18. bellissime queste pesche, mi piace l'idea!
    bravissima Solema.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Che gabbia dolcissima e bellissima.

    RispondiElimina
  20. Che delizia queste pesche in gabbia!!! sEi super brava cara!!!

    RispondiElimina
  21. cara Solema queste odio le gabbie ma queste sono troppo goloseeee e quindi mi piacciono!!!! ^_____^

    RispondiElimina
  22. ops....ho messo un queste di troppo!!

    RispondiElimina
  23. Le pesche sono bellissime e certamente una bontà! Bella idea anche lo strudel! Un abbraccio

    RispondiElimina
  24. A parte l'aspetto meraviglioso (è quasi un peccato mangiarsele....), devono essere deliziosissime!
    Me le segno....

    RispondiElimina
  25. Sono bellissime! Brava Solema. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  26. Che bella questa ricetta! Avevo sempre visto la versione con le mele... ma credo che quella con le pesche sia ancor più buona, visto il loro spaorino dolce e polposo! Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. bellissime le pesche presentate così! le proverò! un bacione.

    RispondiElimina
  28. ottima questa ricetta, ricordo che una volta ho fatto qualcosa di simile con le mele, ma le tue sono veramente fantastiche e poi le pesche sono dolcissime. complimenti

    RispondiElimina
  29. Ho una sorpresa per te nel mio post happy 101!!

    RispondiElimina
  30. @Tutti/e grazie di cuore!!!
    @Shamira, arrivo subito!!!!
    @Annaferna, anch'io odio le gabbie, ma queste.......
    @Elena, penso si possa ingabbiare qualsiasi frutto. Se fossimo vicino tesoruccio!!!!!
    @Max, spero di trovare presto le tue ricette!!!
    @Fiorella,le mandorle vanno tritate con i biscotti!
    @Lady Boheme, ti ringrazio per la dritta!!!

    RispondiElimina
  31. ciao Solema ripasso per dirti che se ti fa piacere sul mio blog è disponibile il pdf della raccolta "basta un poco di lievito!" a cui hai partecipato anche tu.
    Ti aspetto, baci.

    RispondiElimina
  32. Romantiche gabbie: non le ho mai assaggiate, ma ne immagino la golosità ...

    RispondiElimina
  33. se potessi mi metterei anch'io in gabbia con loro cosi le papperei tutte:D!!!una vera golosità tesoro,bacioni imma

    RispondiElimina
  34. Mitica questa gabbia come lo è la tua ricetta!complimenti,credo che siano state super deliziose.Felice weekend,a presto

    RispondiElimina
  35. ma quali inconvenienti, qui c'è solo bontà e libidine pura! me li mangerei in un sol boccone! Complimenti e ciao!

    RispondiElimina
  36. Originalissima!

    Piacere di conoscerti, blog ricco di ispirazione!

    Passa da noi, ci teniamo a scambiare idee con tante nuove cuochine :)

    http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/

    RispondiElimina
  37. capita... capita... io ho la mamma che spazzola tutto e continua a dirmi che cosa faccio ancora con la macchina fotografica in mano... tutti i miei scatti sono "rubati"... alcuni sono carini altri improponibili ma chissenefrega!!!! A me piace condividere e la tua ricetta me la segno!
    ciao
    Ale

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.