martedì 3 agosto 2010

Continuo con le destrutturazioni


Una pasta veloce e, a casa mia, molto apprezzata. Gli ingredienti sono gli stessi che servono per fare il pesto, ma non amalgamati tra loro: appunto un pesto destrutturato. Come tipo di pasta ho usato le casarecce.
Ingredienti x 6
Pasta 500 g
50 g di pinoli
30/40 gr.di basilico
40 g grana o parmigiano grattugiato*
Olio q.b. per avere una pasta condita a piacere
Procedimento:

Lessate la pasta lasciandola molto al dente. Scolatela e allargatela su uno strofinaccio.
Quando è fredda, mettetela in una terrina e conditela con il basilico tritato grossolanamente, i pinoli, tostati in un pentolino antiaderente, il formaggio grattugiato e olio a piacere. Quando ho a disposizione delle zucchine fresche e piccole, ne metto 3 crude tagliate a julienne. Questa volta non le avevo, ma ci stanno benissimo.
* Il mio formaggio grattugiato era il montasio stagionato 16 mesi
Questa ricetta partecipa alla raccolta che organizza Libera per il buffet dell'associazione Trisomia t21 che si terrà a Firenze il 9 ottobre


26 commenti:

  1. Questa destrutturazione mi piace...molto! Anche con le zucchine ;)

    RispondiElimina
  2. Buonissima tutto gusto e sapore...una vera armonia in totale semplicità...ciao.

    RispondiElimina
  3. interessante e di sicuro buonissima!

    RispondiElimina
  4. La mia "destrutturatrice" preferita,...e che bella presentazione, da vera "vip" ;-)
    Ti aspetto domani...:-)

    RispondiElimina
  5. Un plato de pasta interesante y seguro que muy rico. Saludos

    RispondiElimina
  6. E molto interesante sia la pasta che il pesto...molto strano direi...:P...cmq complimenti mi sembra di sentire il gusto xchè io questa pasta la conosco molto bn ed in prov di verona in 1 agriturismo si chiamano "spaccatelle"...la ADORO CM PASTA...BUONA SERATA

    RispondiElimina
  7. Ciao cara!! Buonissima la tua pasta, molto appetitosa e saporita!!! Bravissima!! Bacioni.

    RispondiElimina
  8. Un espectáculo esta pasta!!! Felicitaciones y saludos!!

    RispondiElimina
  9. che buona che dev'essere,Solema!!!!una bella idea!!con le zucchine,non ho mai provato..interessante!!bacioni:-*

    RispondiElimina
  10. Scusa sai se te lo dico, senza nulla togliere alle tue destrutturazioni che ti escono da Dio, ma a me piacciono da morire anche le foto!!! Ma che fantasia hai? Ma quanto belle sono??? Di la verità Solema, hai lavorato anche da un fotografo per caso???
    Un bacione! Elena.

    RispondiElimina
  11. Una ricetta appetitosa ed estiva.
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  12. Complimenti per il piatto eccellente! Baci

    RispondiElimina
  13. mmmmmmmmmmm...che meraviglia!!!!!!! la segno!!!baci!

    RispondiElimina
  14. mi piacciono queste destrutturazioni !!
    bellissima anche la foto !! bacione !!

    RispondiElimina
  15. segnata!
    complimenti come sempre!
    Baci baci

    RispondiElimina
  16. Ma è particolarissimo.. ma altrettanto buono!!!! smack!!!

    RispondiElimina
  17. deve essere buonissima ma....mi spieghi perchè bisogna allargare la pasta e non condirla invece subito? un bacio e buone ferie
    Annamaria

    RispondiElimina
  18. bellissima come idea!!! mi piace_! un bacione.

    RispondiElimina
  19. gnaaaaaaaaammmm... mi piaaaace questa pasta con pesto destrutturato, complimentissimi!

    RispondiElimina
  20. originale davvero Solema, complimenti!

    RispondiElimina
  21. @Grazie a tutte/i.
    @Unika, allargo la pasta su uno strofinaccio per far si che asciughi e si raffreddi senza passarla sotto l'acqua!!
    @Elena, vedrai che roba quando ad ottobre inizio il corso di fotografia !!!!

    RispondiElimina
  22. Buona questa pasta, questa versione di condimento a crudo simil pesto mi piace molto, bravissima!

    RispondiElimina
  23. Saporitissima questa pasta, una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  24. che meraviglia, davvero invitante!!!
    giady di sulemaniche

    RispondiElimina
  25. la proverò senz'altro, mi sembra ottima per le giornate estive

    RispondiElimina

Fa piacere un commento, non necessariamente deve far rima con "complimento". Con mio disappunto, sono stata costretta a mettere la moderazione per intromissioni sgradevoli.